Cambio della guardia alla Racing Point. La scuderia che nella prossima stagione diventerà Aston Martin dopo l'addio a Sergio Perez, ufficializzato ieri, non ha perso tempo per formalizzare l'ingaggio di Sebastian Vettel in uscita dalla Ferrari. Il pilota messicano dopo il lungo messaggio sui social, è intervenuto in conferenza stampa rivelando i retroscena relativi alla separazione con la "rosa": Perez ha infatti ammesso di aver saputo di dover lasciare la Racing Point solo nella giornata di ieri, ovvero prima dell'annuncio.

Vettel in Racing Point, Sergio Perez racconta le modalità del suo addio

Al termine della stagione Sergio Perez lascerà la Racing Point. Ad annunciare la separazione è stato lo stesso messicano, con una lunga nota sui suoi profili social. Solo poche ore dopo la scuderia ha ufficializzato l'ingaggio di Sebastian Vettel confermando le indiscrezioni degli ultimi giorni. Perez è tornato a parlare delle modalità del suo addio davanti ai microfoni della stampa, senza nascondere lo stupore per come sono andate le cose. Nello specifico, il 30enne ha rivelato di aver ricevuto il benservito solo nella giornata di ieri: "Mercoledì ho ricevuto una telefonata da Lawrence Stroll che diceva che la squadra stava andando in una direzione diversa e che non avrei più guidato. Non mi era stato detto nulla prima, anche se sapevo da settimane tutte quelle voci".

Nelle scorse settimane Sergio Perez ha rivelato di aver ricevuto dalla scuderia in rosa conferme sulla sua permanenza. Una situazione che rende ancor più sorprendente l'addio al termine della stagione e l'avvicendamento con Vettel: "Solo poche settimane fa ho ricevuto una risposta positiva dalla squadra: sarei rimasto. Abbiamo quindi negoziato i dettagli del contratto, ma non mi è permesso entrare nei dettagli perché deve essere trattato in modo riservato. Ma devo ammettere che non me lo aspettavo. Un po ‘più di chiarezza da parte del team corse mi avrebbe aiutato in modo che potessi occuparmi in pace di un piano B. Ma immagino che situazioni come questa facciano parte di questo pazzo mondo chiamato Formula 1. Mi lascio alle spalle una grande macchina da corsa che sarà molto forte anche nel 2021. Il futuro? Ci sono molte possibilità spero di rimanere in F1″.