La gag è andata in scena all'inizio della consueta conferenza stampa pre gara, in vista del Gran Premio dell'Emilia Romagna. I piloti sul palco, telecamere accese, tutto pronto ma manca uno dei principali protagonisti del momento, Franco Morbidelli che si è imposto nell'ultimo Gp, per un podio che è stato quasi tutto italiano. Un problema dell'ultimo minuto? No, una semplice dimenticanza e a svelarlo ci pensa Valentino Rossi che lo chiama al telefono a microfoni aperti.

"Muoviti dai, siamo già tutti qui. Ti stiamo aspettando" dice Valentino al telefono mentre tutti si chiedono dove sia Morbidelli. "Ecco, arriva" sorride il Dottore che è suo grande amico nonché uno dei principali ‘guru' a due ruote avendolo cresciuto nella ‘farm' dell'Academy VR46. Così qualche minuto dopo Morbidelli fa capolino sugli spalti, tra risate e battimani: si scusa, va al proprio posto e la conferenza finalmente può incominciare.

"Lui pensa solo a guidare la moto, del resto non sa niente" ironizza Valentino con i presenti, in attesa dell'arrivo di Morbidelli. "L'altro giorno mi ha chiesto anche dove si corresse in questo weekend". Battute, ma non troppo per il pilota che ha messo tutti in riga nell'ultimo Gran Premio, tagliando per la prima volta in carriera la bandiera a scacchi per primo. Una prima volta, in Moto Gp mentre aveva già assaporato successi e titolo in Moto2 nelle scorse stagioni, di ‘gavetta', utile per fare bene anche nella classe regina.

Le speranze di fare il bis al Gp dell'Emilia Romagna dopo il trionfo di Misano, ci sono tutte e Morbidelli non si nasconde: "Sento che possiamo fare bene ancora una volta. Sarà un altro buon weekend perché abbiamo una buona confidenza che viene dalla vittoria dell'ultimo gran premio. Siamo stati molto veloci, anche se Bagnaia si sta difendendo benissimo"