Sam Lowes vince la gara di Moto2 del GP di Aragon, quintultimo appuntamento del Motomondiale 2020. Il britannico approfitta delle cadute degli italiani Marco Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio (entrambi a terra mentre si trovavano al comando della corsa) per aggiudicarsi la vittoria al Motorland di Aragon. Secondo posto importantissimo per Enea Bastianini che dopo esser partito 12° in griglia di partenza ha rimontato fino alla seconda piazza con uno splendido sorpasso nel finale sullo spagnolo Jorge Martin che si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio. Il riminese, approfittando della caduta iniziale dell'ex leader Luca Marini, si riporta in testa alla classifica iridata.

Dietro Lowes, Bastianini e Martin, ai piedi del podio si è classificato l'altro britannico Jake Dixon che ha preceduto Remy Gardner, Marcos Ramirez, Hector Garzo, Joe Roberts, Tetsuta Nagashima e l'italiano Simone Corsi che con la sua MV-Augusta chiude la top-10. A punti anche Simone Manzi che ha chiuso al 14° posto davanti al tedesco Marcel Schrotter.

Risultato finale della gara spagnola che ha completamente rivoluzionato la classifica iridata quando mancano quattro gran premi alla fine del Mondiale. Grazie al secondo posto infatti Enea Bastianini si è portato in vetta a quota 155 punti con due lunghezze di vantaggio sul vincitore di Aragon Sam Lowes. Scivola in terza posizione Luca Marini ora a cinque punti dalla vetta. Chance sprecata per rientrare nella lotta iridata per l'altro alfiere dello Sky Racing team VR46 Marco Bezzecchi, caduto nel finale dopo aver dominato quasi tutta la gara, fermo a 130 punti a 25 punti dal bottino attuale del nuovo leader Enea Bastianini.