93 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

L’ultima diabolica mossa della Red Bull, nascosta una parte della RB20: mistero nella presentazione

La Red Bull ha presentato la rivoluzionaria RB20 con cui Verstappen e Perez correranno nel Mondiale di Formula 1: alcune soluzioni del genio Newey però sono state volutamente nascoste durante il lancio della nuova vettura creando un piccolo mistero intorno alle prese d’aria laterali.
A cura di Michele Mazzeo
93 CONDIVISIONI
Immagine

Tutto ormai è pronto per il Mondiale di Formula 1 2024. I 10 team hanno presentato le proprie monoposto con cui dal prossimo 21 febbraio scenderanno in pista a Sakhir per la tre giorni di test prestagionali che precede il primo GP del nuovo campionato di scena sempre in Bahrain nel weekend del 2 marzo. L'ultima a svelare la propria vettura è stata la Red Bull, dominatrice delle ultime due stagioni che ha tolto il velo alla RB20 che sarà affidata a Max Verstappen e Sergio Perez. E non sono mancate le sorprese dato che l'erede della RB19 è apparsa quella con le soluzioni più innovative e rivoluzionarie. E non è mancato nemmeno un piccolo mistero dato che, come da consuetudine, in fase di presentazione, la scuderia austriaca ha cercato di nascondere i dettagli più estremi.

Se infatti è immediatamente evidente come il geniale direttore tecnico Adrian Newey abbia fatto sue le idee scartate dai rivali della Mercedes presentando una monoposto (quasi) senza pance con gli specchietti che poggiano su un'appendice alare e due "bazooka" pronunciati ai lati del cofano motore già viste sulle W13 e W14 della squadra tedesca (e costate il posto a Mike Elliot), la Red Bull ha invece volutamente nascosto la soluzione scelta per le bocche dei radiatori.

Immagine

Il team di Milton Keynes infatti ha cercato di mascherare il più possibile la zona delle fiancate, sia nella show car mostrata nel corso della presentazione che nelle foto pubblicate dai propri canali ufficiali.  Durante la diretta dell'unveiling della nuova RB20 difatti la parte dei sidepods non è mai stata inquadrata nel dettaglio e sempre illuminata con una luce soffusa di modo che, dalle riprese da lontano, fosse quasi impossibile distinguere i particolari. Mentre nel render pubblicato addirittura le prese d'aria sembrano essere del tutto assenti.

Immagine

Solo dopo un'attenta analisi, frame per frame, del video di presentazione della nuova Red Bull si è riusciti ad identificare quella che sembra essere la soluzione adottata da Newey per le prese d'aria laterali della RB20: vale a dire delle feritoie verticali alte e squadrate (anche queste in stile Mercedes) e posizionate sotto il profilo alare. Per avere la certezza bisognerà attendere di vedere la macchina di Verstappen e Perez nel momento in cui sarà chiamata a scendere in pista, ma ciò che è certo è che la Red Bull e il genio Adrian Newey si sono già presi i riflettori addirittura prima ancora che il precampionato F1 2024 abbia inizio.

93 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views