658 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

L’astuzia di Leclerc è all’ennesima potenza: con una semplice mossa ha fregato Hamilton

Leclerc ha duellato con Hamilton nella Sprint Race del Gp del Brasile ed è riuscito a prevalere grazie a una semplice mossa. Con una leggera frenata ha stoppato l’inglese, poi scavalcato pure da Tsunoda.
A cura di Alessio Morra
658 CONDIVISIONI
Immagine

Piazzare il colpo nella Sprint Race era molto complicato. La Ferrari lo sapeva e ha sacrificato la Shootout e in parte pure la gara Sprint per il Gp quello vero, della domenica. Leclerc è riuscito comunque a piazzarsi al quinto posto, che ha permesso alla Rossa di Maranello di limitare i danni con la Mercedes, che ha ‘rischiato' di chiudere con entrambe le vetture davanti a Sainz e Leclerc, che ha fatto una mezza magia con Lewis Hamilton.

Leclerc è partito sesto e in quella posizione ci è rimasto molto a lungo, nel finale dopo una attenta conduzione di gara è riuscito a sferrare l'assalto decisivo a Hamilton, invece in difficoltà e con una vettura con una pessima velocità di punta. Leclerc ha realizzato un sorpasso che si prende la sua fetta di storia di questo campionato. Perché Charles è riuscito a infilare Lewis facilmente, ma poi gli ha tarpato le ali con una manovra furba, che finora non si era ancora vista in Formula 1.

Hamilton superato da Leclerc aveva solo una chance per rimettersi davanti. Doveva rimanere incollato fino al termine del rettilineo successivo e con l'aiuto del DRS avrebbe avuto una chance, svanita quella non ne avrebbe avute più. Ma Leclerc al termine della S di Senna ha leggermente rallentato costringendo il sette volte campione del mondo a fare la stessa cosa. A quel punto Hamilton si è allontanato e la sua unica chance è svanita, ed è stato pure superato da Tsunoda.

Astuto Leclerc che così ha raggranellato punti e una posizione che può essere importante. Domenica partirà dalla prima fila, è secondo dietro Verstappen e cercherà di conquistare un altro podio dopo quello del Messico.

Dopo la Sprint parlando cnel ring delle interviste ha detto: "Mi aspettavo qualcosa di più paragonando il risultato ai nostri competitor, ma Red Bull e McLaren sono stati meglio di noi. Dobbiamo trovare qualcosa che nel nostro pacchetto oggi manca. Ho fatto fatica nella prima parte di gara perché c'era tanta gestione da fare per il motore, domani partendo secondo avremo meno macchine davanti e speriamo ci sia d'aiuto. Verso la fine ho potuto spingere di più, per domani sono ottimista. Ma per parlare di vittoria… Il target del weekend è battere Mercedes".

658 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views