205 CONDIVISIONI
20 Giugno 2022
13:57

La Formula 1 censura la discussione tra Verstappen e Hamilton nel retro-podio: cosa si sono detti

Quanto avvenuto nella sala d’attesa prima del podio nel GP del Canada di Formula 1 2022 ha destato grandi perplessità quando il dialogo tra Verstappen e Hamilton è stato censurato con l’audio che è stato disattivato improvvisamente.
A cura di Michele Mazzeo
205 CONDIVISIONI

Nel GP del Canada della Formula 1 2022 per la prima volta in stagione i due protagonisti dell'acceso duello iridato dello scorso anno, Max Verstappen e Lewis Hamilton, si sono ritrovati a duellare in pista e poi insieme sul podio. A Montreal inoltre hanno avuto modo di confrontarsi in privato con uno scambio di battute andato in scena nella cool down room nella quale i primi tre classificati della gara canadese sono stati portati in attesa che cominciasse la tradizionale cerimonia del podio.

La chiacchierata ripresa dalle telecamere della Formula 1, alla quale ha partecipato anche il pilota della Ferrari Carlos Sainz, ha però creato un piccolo caso svelando un qualcosa che doveva restare segreto. Dopo che il sette volte campione del mondo aveva detto le sue impressioni duello in pista con l'olandese ("Non ti vedevo dopo un po'. Dicevo tipo: ‘dov'è?' Ho perso del tempo con te" le parole rivolte al driver della Red Bull), mentre i tre stanno commentando gli highlights della gara appena conclusa con il sette volte campione improvvisamente, mentre le immagini mostravano chiaramente che prima Hamilton e poi Verstappen stessero parlando, difatti l'audio è stato disattivato, per poi essere riattivato qualche secondo più tardi quando i tre avevano già cambiato argomento.

Prima dell'interruzione dell'audio infatti il britannico della Mercedes aveva risposto "Che schifo!" avallando quanto detto poco prima dallo spagnolo del Cavallino che aveva sottolineato la pericolosità di un dosso presente sul tracciato di Montreal, nel momento in cui la trasmissione dell'audio è ripresa invece Verstappen e Sainz stavano parlando di un episodio avvenuto al penultimo giro della corsa. Nel mentre un silenzio audio di circa 15 secondi nel quale si vede Hamilton parlare mentre Verstappen un po' imbarazzato si gira verso la telecamera prima di rispondere qualcosa.

@f1wolf

We love the cool down room nearly as much as we love my new discord😏 #f1wolf #fyp #canadagp #f1

♬ original sound – F1 Wolf

Il video censurato della cool down room del circuito di Montreal è diventato immediatamente virale con tanti appassionati che si chiedevano come fosse possibile che l'audio venga censurato se si tratta di una trasmissione delle immagini in diretta. A risolvere il mistero ci ha pensato il giornalista di Sky UK Ted Kravitz che ha rivelato come la messa in onda delle immagini dalla anticamera del podio è leggermente in differita per dare il tempo al regista di censurare eventuali linguaggi non consoni e parolacce. Ciò che è certo dunque è che i due grandi rivali Max Verstappen e Lewis Hamilton stessero parlando di qualche episodio inerente la gara che si era appena concluso e, probabilmente, hanno usato un linguaggio troppo colorito che ha indotto la Formula 1 a censurarlo.

205 CONDIVISIONI
Razzismo in Formula 1, chi è Nelson Piquet: cosa ha detto di Hamilton e cosa c'entra Verstappen
Razzismo in Formula 1, chi è Nelson Piquet: cosa ha detto di Hamilton e cosa c'entra Verstappen
Hamilton offeso da Piquet per il colore della pelle, è razzismo: la Formula 1 insorge
Hamilton offeso da Piquet per il colore della pelle, è razzismo: la Formula 1 insorge
La FIA fa litigare Verstappen e Hamilton, è scontro sulla regola anti-porpoising:
La FIA fa litigare Verstappen e Hamilton, è scontro sulla regola anti-porpoising: "È scorretto"
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
181
2
S. Pérez Red Bull
Red Bull
147
3
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
138
4
C. Sainz Ferrari
Ferrari
127
5
G. Russell Mercedes
Mercedes
111
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
328
2
Ferrari
265
3
Mercedes
204
4
McLaren
73
5
Alpine
67
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni