Il ‘party-mode', ovvero il bottone magico che permette alle ‘Frecce Nere‘ di cambiare mappatura del motore, utilizzando quella più spinta per dare l’assalto alla pole position in qualifica, potrebbe essere abolito dalla Fia. Già a partire dal Gran Premio in Belgio, infatti non sarà più possibile utilizzarlo. Dunque a Mondiale in corso. Una scelta che ha sorpreso molto la Mercedes che, così come gli altri team, ha ricevuto questa comunicazione nella giocata odierna restando assolutamente stupita.

A tal proposito, Lewis Hamilton, nel corso della consueta conferenza stampa, ha avuto da ridire su questa decisione a suo dire più che incomprensibile: "Non è una sorpresa – ha detto il pilota britannico visibilmente seccato – cercano sempre di rallentarci ma per noi non cambia molto, quindi non è un problema". Hamilton cerca la quarta vittoria stagionale dopo il piazzamento di Silverstone e a Barcellona, nonostante il gran caldo che metterà inevitabilmente a dura prova le gomme (oggetto di discussione nelle ultime gare).

La Fia abolisce il party-mode: Hamilton non ci sta

Eliminare la speciale mappatura da qualifica, il cosiddetto ‘party-mode’ e rimettere in equilibrio la fase delle qualifiche. E' questa la strategia della Fia che però avrebbe pensato bene di mettere fine al bottone magico ingrato di dare maggiore spinta al motore a Mondiale in corso. Una decisione che ha lasciato incredulo Lewis Hamilton: "Cercano sempre di rallentarci". Il commento del pilota britannico che ha poi aggiunto: "I ragazzi del nostro team hanno fatto un ottimo lavoro sul motore, ovviamente questa decisione è fatta per rallentarci – ha detto – ma non credo che otterranno il risultato che vogliono. Ma va benissimo se lo fanno”. 

Dello stesso avviso anche il compagno di squadra, Valtteri Bottassi: “Secondo me ci sarebbero meno sorpassiha dichiarato in conferenza stampase in tutta la gara ci fosse la stessa modalità di motore per tutti. Questo perché tutti si limiterebbero a gestire le stesse modalità, invece di massimizzare la prestazione e usare più o meno potenza a seconda delle situazioni" ha concluso il pilota della Mercedes..