39 CONDIVISIONI

La classifica del GP Usa dopo il ricorso della Haas adesso è definitiva: la FIA ha deciso

La FIA ha comunicato la sua decisione riguardo alla revisione dell’ordine d’arrivo del GP degli Stati Uniti della Formula 1 2023 chiesta dalla Haas per il superamento dei track limits in un punto cieco del tracciato commesso più volte da Perez, Stroll, albon e Sargeant: la classifica della gara di Austin della F1 è adesso definitiva.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Michele Mazzeo
39 CONDIVISIONI
Immagine

La tanto attesa decisione della FIA riguardo al diritto di revisione dell'ordine d'arrivo del GP degli Stati Uniti della Formula 1 2023 presentato dalla Haas è finalmente arrivata. A tre settimane dalla gara sul circuito di Austin la classifica è dunque ufficiale.

La Federazione Internazionale, dopo essersi presa del tempo per analizzare le nuove prove portate dalla scuderia statunitense, ha infatti di respingere la richiesta di revisione confermando dunque la classifica finale della corsa statunitense stilata dopo le squalifiche di Lewis Hamilton e Charles Leclerc per l'irregolarità riscontrata sul fondo delle rispettive monoposto.

Immagine

I Commissari della FIA non hanno infatti ritenuto che le immagini portate dalla Haas a riprova del superamento, in numerose occasioni, dei track limits in curva 6 (punto in cui gli stessi Stewards hanno ammesso di non aver potuto monitorare a causa dell'assenza di telecamere) da parte del pilota Red Bull Sergio Perez, dell'alfiere dell'Aston Martin Lance Stroll e dei due driver della Williams Alexander Albon e Logan Sargeant, fossero "nuovi elementi significativi e rilevanti non disponibili al momento della decisione per la quale si chiede la revisione", come invece richiede il regolamento affinché il "Right of Review" sia accolto.

Le immagini delle camere onboard delle monoposto che seguivano i piloti accusati di aver tagliato più volte curva 6 del circuito di Austin portate come prova dalla Haas non rappresentavano elementi significati e rilevanti tali da far sì che i Commissari FIA accogliessero la richiesta del team a stelle e strisce e utilizzassero tali immagini per comminare delle penalità a Perez, Stroll, Albon e Sargeant stravolgendo di fatto la classifica del GP degli Stati Uniti a tre settimane dalla bandiera scacchi.

La classifica ufficiale del GP degli Stati Uniti della Formula 1 2023

  1. Max VERSTAPPEN (Red Bull)
  2. Lando NORRIS (McLaren) +10.730
  3. Carlos SAINZ (Ferrari) +15.134
  4. Sergio PEREZ (Red Bull) +18.460
  5. George RUSSELL (Mercedes) +24.999
  6. Pierre GASLY (Alpine) +47.996
  7. Lance STROLL (Aston Martin) +48.696
  8. Yuki TSUNODA (AlphaTauri) +74.385
  9. Alexander ALBON (Williams) +86.714
  10. Logan SARGEANT (Williams) +87.998
  11. Nico HULKENBERG (Haas) +89.904
  12. Valtteri BOTTAS (Alfa Romeo) +98.601
  13. Guanyu ZHOU (Alfa Romeo) 1 L
  14. Kevin MAGNUSSEN (Haas) 1 L
  15. Daniel RICCIARDO (AlphaTauri) 1 L
  16. Fernando ALONSO (ritirato)
  17. Oscar PIASTRI (ritirato)
  18. Esteban OCON (ritirato)

Squalificati: Lewis HAMILTON (Mercedes), Charles LECLERC (Ferrari)

39 CONDIVISIONI
Osimhen evita la beffa in Coppa d'Africa dopo la clamorosa scelta del VAR: partita decisa ai rigori
Osimhen evita la beffa in Coppa d'Africa dopo la clamorosa scelta del VAR: partita decisa ai rigori
Quale sarà la prossima squadra di Klopp dopo il Liverpool: ha già deciso dove non vuole andare
Quale sarà la prossima squadra di Klopp dopo il Liverpool: ha già deciso dove non vuole andare
"Hamilton in Ferrari può aprire un ciclo alla Schumacher": Minardi anticipa le prossime mosse
"Hamilton in Ferrari può aprire un ciclo alla Schumacher": Minardi anticipa le prossime mosse
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni