23 CONDIVISIONI

La classifica dei piloti di Formula 1 che hanno provocato più danni nel 2023: Sainz è secondo

Logan Sargeant è il pilota che ha creato più danni nella stagione 2023 della Formula 1. Gli errori dell’americano sono costati carissimo alla Williams. Alle spalle di Sargeant nella classifica dei piloti con più errori dannosi Sainz e Perez. Verstappen è stato il più bravo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Morra
23 CONDIVISIONI
Immagine

Fine anno ed è sempre tempo di bilancio. Lo è anche per la Formula 1, che in questo 2023 ha visto dominare in modo assoluto Max Verstappen e la Red Bull, che ha vinto ventuno gare su ventidue. Sainz l'unico a essersi messo in mezzo. Una serie di record sono stati battuti, altri sono crollati. Tra le classifiche di fine campionato c'è quella che nessuno vorrebbe vincere mai e riguarda i piloti che hanno fatto più danni. Chi è il pilota che con i suoi incidenti è costato di più alla propria scuderia? Il nome del vincitore è tutt'altro che inaspettato, ma il podio completo invece sì.

L'americano Logan Sargeant è il pilota che ha provocato più danni a livello economico. Il pilota della Williams ha avuto così tanti incidenti, tra prove libere, qualifiche e gare da produrre 4,3 milioni di euro di danni. Un'enormità. Se la posizione di Sargeant era immaginabile sorprendono invece i nomi dei piloti che seguono.

Secondo è Carlos Sainz, che ha a verbale 3,6 milioni di danni, va detto che questa cifra è cresciuta moltissimo a causa del tombino di Las Vegas, che ha distrutto la Ferrari numero 55, e l'incidente delle Fp2 di Abu Dhabi. Il problema di Las Vegas pesa un milione e duecentocinquantamila, una cifra che lo ha fatto balzare in classifica. Terzo Sergio Perez, che in questa strana stagione chiusa al secondo posto nel campionato piloti (record) ha distrutto la Red Bull per 3,2 milioni – l'incidente di Monte Carlo è quello che si ricorda di più.

Immagine

Ha sfiorato i tre milioni di danni Esteban Ocon, che hanno uno stile di guida molto al limite e chiude la stagione con 2,999,000 euro. Stroll è quinto, Albon sesto, poi Magnusssen. Tutti loro hanno superato i due milioni e mezzo. Ottavo Gasly, e ciò significa che Williams e Alpine sono le scuderie che hanno pagato il prezzo più alto per gli errori dei propri piloti.

Chiudono la top ten Piastri e Charles Leclerc, che occupa la decima posizione in questa classifica con 1,914,000 euro di danni. In Olanda è andato a muro in Q3, ma soprattutto in Brasile per un problema sulla sua Ferrari è finito contro le barriere ed ha chiuso il suo Gp ancora prima di iniziarlo.

Immagine

Quello che ha arrecato meno danni alla sua scuderia è, manco a dirlo, Max Verstappen che ha rasentato la perfezione, ha sbagliato poco e niente, ed è ‘costato' appena 345.000 euro, un bel balzo in avanti rispetto al 2021, l'anno del suo primo titolo. Nella classifica al rovescia, tra quelli che hanno fatto meno errori, dietro il tre volte campione del mondo c'è George Russell, seguito da Bottas e dai due piloti più esperti e cioè Fernando Alonso e Lewis Hamilton. Loro sono gli unici a non aver superato il milione di danni.

23 CONDIVISIONI
I risultati e i tempi dei test di Formula 1 in Bahrain: la classifica del day 1
I risultati e i tempi dei test di Formula 1 in Bahrain: la classifica del day 1
Formula 1, Verstappen vince il GP Bahrain: doppietta Red Bull poi le Ferrari di Sainz e Leclerc, classifica e ordine d'arrivo
Formula 1, Verstappen vince il GP Bahrain: doppietta Red Bull poi le Ferrari di Sainz e Leclerc, classifica e ordine d'arrivo
Chi è Vicky Piria, la pilota che sostituisce Valsecchi nella squadra di Sky per la Formula 1
Chi è Vicky Piria, la pilota che sostituisce Valsecchi nella squadra di Sky per la Formula 1
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views