Il due volte campione del mondo e primo olandese a vincere un titolo nel Motomondiale, Jan de Vries, è morto all'età di 77 anni lo scorso giovedì in Olanda. Il compianto campione oranje celebre per i suoi duelli nella classe 50cc con la leggenda delle due ruote Angel Nieto è dunque venuto a mancare nove giorni dopo il suo 77 ° compleanno mentre si trovava nella sua nativa Olanda.

Il centauro classe 1944 ha conquistato il suo primo campionato del mondo nella categoria 50cc nel 1971 dopo aver vinto al Salzburgring, ad Hockenheim, a Spa-Francorchamps, a Monza e a Jarama, bloccando temporaneamente l'egemonia di Angel Nieto che aveva vinto i due precedenti campionati in quella che allora era la classe di minor cilindrata del Motomondiale.

L'anno successivo de Vries e Nieto si trovarono nuovamente coinvolti in una feroce lotta per il titolo con i due che arrivarono a pari punti al termine della stagione a quota 69 punti. Il titolo andò allo spagnolo grazie al miglior tempo complessivo fatto registrare negli otto round della stagione.

L'olandese si prese poi la sua rivincita nel 1973 quando conquistò il suo secondo e ultimo campionato del mondo nella classe 50cc grazie alle vittorie a Monza, Opatija, Spa-Francorchamps, Anderstorp e nell'ultimo round di Jarama che gli hanno permesso di conquistare il titolo con un distacco abissale dagli avversari. Al termine di quella stagione, poco dopo aver ottenuto il secondo titolo iridato, decise poi di ritirarsi dall'attività agonistica.

Dopo i suoi successi come pilota, De Vries cominciò a lavorare come preparatore di motociclette da corsa diventando addirittura il meccanico di fiducia di quello che è stato il suo più grande rivale in pista, vale a dire Angel Nieto insieme al quale ottenne diversi successi negli anni a venire.