Conclusa la prima sessione di prove libere del GP della Turchia, quattordicesima prova del Mondiale 2020 di Formula 1. Dopo la pausa seguita al GP di Imola il Circus fa tappa per la prima volta nell'era dei motori ibridi sul circuito dell'Istanbul Park con i piloti dunque a lungo in pista per testare le proprie monoposto in vista delle qualifiche di sabato e della gara di domenica anche se il tracciato ghiacciato ha decisamente condizionato queste FP1.

Con l'asfalto dell'impianto turco completamente ghiacciato si annullano le differenze di potenza tra le monoposto in pista e così vengono fuori quei piloti che difficilmente lottano per la prima posizione che questa volta dominano la sessione, mentre i due piloti Mercedes non hanno voluto rischiare per evitare problemi che possano poi condizionare il resto del week end. A firmare il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del gran premio della Turchia infatti è stato il pilota della Red Bull Max Verstappen che con gomme dure (bianche) piazza un giro super con il quale ha fermato il cronometro sull'1:35.077.

L'olandese ha preceduto di 241 millesimi il compagno di squadra Alexander Albon.  Dietro le due Red Bull i due piloti Ferrari che in queste condizioni di pista hanno dimostrato di essere molto competitivi al di là del gap prestazionale tra le monoposto. In terza posizione infatti, con un ritardo di 430 millesimi dal leader, c'è Charles Leclerc che ha fatto meglio del compagno di squadra Sebastian Vettel che ha chiuso con 543 millesimi di ritardo dal miglior tempo della sessione, anche loro con pneumatici con mescola dura. Tra i due alfieri del Cavallino l'alfiere dell'Alpha Tauri Pierre Gasly che con gomma media (gialla) ha fatto segnare un ritardo di 466 millesimi dalla miglior prestazione delle FP1 di Istanbul.

Sessione da non considerare per i due piloti Mercedes unici rimasti in lotta per il titolo iridato che hanno preferito evitare di spingere sull'asfalto ghiacciato dell'Istanbul Park rimandando il primo vero test alle FP2 in programma nel pomeriggio. Chiude difatti con il 9° tempo Valtteri Bottas a oltre due secondi e mezzo dal tempo di Verstappen, 15° addirittura Lewis Hamilton che ha effettuato soltanto 12 giri in questa prima sessione lamentandosi continuamente nei team radio per le condizioni della pista turca.