Riguardando le immagini del terribile incidente occorso a Romain Grosjean lo scorso 29 novembre in occasione del Gran Premio di Formula 1 del Bahrein, ancora si stenta a credere che il pilota franco-svizzero si sia salvato praticamente incolume dalla macchina in fiamme e spezzata in due. Ma a distanza di qualche settimana, oramai lo schianto contro le barriere protettive a pochi istanti dal via, è semplicemente un brutto ricordo. Ricoverato d'urgenza per ustioni alle mani e alle caviglie e operato di conseguenza, oggi Grosjean sta molto bene.

A sottolineare il proprio stato di salute più che positivo è stato lo stesso pilota della Haas che ha postato una sua foto sorridente sui social per tranquillizzare appassionati e tifosi: "Non sento troppo dolore, ho dormito bene" ha scritto Grosjean dopo l'operazione alle mani con un doppio post: il primo dal letto dell'ospedale, il secondo sorridente e con i pollici alzati, il tutto a distanza di poche ore. Il danno principale, infatti, lo ha subito agli arti superiori, quando, avvolto tra le fiamme, ha trovato il coraggio e la forza di reagire prontamente uscendo dall'abitacolo spezzato in due della sua Haas prima che fosse troppo tardi.

Oltre alla paura di perdere la vita, Grosjean aveva subito riportato importanti ustioni alle mani con cui si era aiutato ad allontanare dalla monoposto carbonizzata. Soprattutto la mano sinistra – e in particolare al legamento del pollice – erano stati danneggiati, così come l'altra mano che ha avuto bisogno delle cure dei medici a causa delle ustioni riportate.

Grosjean adesso deve osservare sempre un riposo forzato per guarire del tutto dalle ustioni e poter riprendere il suo posto all'interno dell'abitacolo della sua Haas per poter tornare a prepararsi per il prossimo mondiale. Intanto, come ha mostrato su Instagram qualche giorno fa è già tornato a bordo della sua auto, con le mani vistosamente fasciate da garze e bende ma sorridente e felice, pronto a riprendere da dove si era fermato in quel pomeriggio del 29 novembre 2020.