Disastro Ferrari nelle qualifiche del GP di Stiria, secondo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1. Sulla pista bagnata del Red Bull Ring sotto la pioggia Charles Leclerc non è riuscito a superare il taglio in Q2 chiudendo in undicesima posizione. Salvo di pochi millesimi invece Sebastian Vettel che ha racimolato l'ultimo tempo disponibile per accedere al Q3. Sembra dunque che gli aggiornamenti apportati dalla casa di Maranello alla SF1000 dopo la deludente prestazione nel GP d'Austria non abbiano portato quel miglioramento sperato dal Cavallino.

Si ripete dunque quanto accaduto una settimana fa nelle qualifiche del GP d'Austria, con i due alfieri Ferrari che si sono però invertiti i ruoli. Sette giorni fa fu infatti Sebastian Vettel a non superare il taglio in Q2, mentre il talentino monegasco in quell'occasione si era salvato per pochi decimi di secondo. La costante sembra dunque essere la competitività della SF1000 che anche sotto la pioggia e con qualche miglioria rispetto alla settimana scorsa (nuova ala anteriore e nuovo fondo) non pare in grado di reggere il livello dei top team del Circus.