911 CONDIVISIONI
25 Settembre 2022
12:14

Bagnaia cade a Motegi e si applaude, l’errore è da non credere: “Mi stavo dando del co****ne”

Dopo il clamoroso errore che lo ha costretto alla caduta nell’ultimo giro del GP del Giappone della MotoGP 2022 Pecco Bagnaia si sfoga in diretta TV e spiega a chi era rivolto quell’applauso sarcastico fatto subito dopo essere finito a terra con la sua Ducati a Motegi.
A cura di Michele Mazzeo
911 CONDIVISIONI

Il GP del Giappone della MotoGP 2022 dominato fin dalle fasi iniziali dal pilota della Ducati Jack Miller può influire sulla lotta per il titolo iridato nonostante i tre contendenti non siano stati protagonisti per quel che riguarda le posizioni di vertice. Nonostante l'ottava posizione alla bandiera a scacchi Fabio Quartararo è infatti riuscito ad incrementare il proprio vantaggio in classifica su Pecco Bagnaia e Aleix Espargaro.

Se lo spagnolo dell'Aprilia ha pagato un problema all'elettronica nella sua moto che lo ha costretto a cambiare mezzo proprio al momento della partenza della griglia complicando e non poco la sua gara (finita poi appena fuori dalla zona punti), non valgono le stesse giustificazioni per il pilota italiano del team ufficiale della casa di Borgo Panigale che, dopo una gara per lo più anonima passata a centro-gruppo, nel finale ha gettato alle ortiche una nona posizione a causa di un clamoroso errore che lo ha fatto finire nella ghiaia.

Alla fine del penultimo giro infatti Pecco Bagnaia, dopo aver superato Enea Bastianini, ha provato l'attacco su Fabio Quartararo spingendo però troppo e perdendo il controllo della sua moto che è scivolata in terra verso l'esterno sfiorando anche la posteriore della Yamaha del francese con cui, per fortuna, si è evitato l'impatto. Un errore costato un pesante zero nella casella dei punti conquistati e che lo vede ora finire a 18 lunghezze dal leader della classifica quando mancano appena quattro gran premi alla conclusione del Mondiale.

Un errore per il quale il centauro torinese non ha trovato scuse come dimostra l'immediata reazione dopo la caduta: disarcionato dalla sua Desmosedici il 25enne piemontese, rimessosi subito in piedi, ha infatti applaudito sarcasticamente se stesso conscio del grosso sbaglio appena commesso e di quanto questo possa pesare nell'economia di una lotta iridata così combattuta. A confermare questa interpretazione del suo gesto è stato lo stesso Pecco Bagnaia che, interrogato a riguardo ai microfoni Sky Sport dopo la corsa di Motegi, ha spiegato: "Applaudivo la caz***a che avevo appena fatto. Sinceramente, mi stavo dando del co****ne".

Il pilota Ducati che si è lasciato prendere dalla foga di provare a guadagnare qualche punto iridato su Quartararo (la sua idea era quella di superare il francese e provare poi l'attacco su Vinales che li precedeva di pochi metri) finendo poi per perderne addirittura otto. Una cosa che lo stesso Bagnaia non si perdona: "Ero troppo dietro, avevo perso in accelerazione. Ci ho provato lo stesso ed è in questi casi che mi rendo conto dove è il mio margine di miglioramento. Buttare via punti così non è corretto per il lavoro che fa la mia squadra – ha infatti proseguito il classe '97 rinfacciando a se stesso il grave errore commesso nella gara del GP del Giappone –. Devo capire come fare ad essere più di ghiaccio in queste situazioni. Essere freddo e pensare meglio alle cose. Io il sorpasso l'ho visto, ma non ci sono stato" ha quindi aggiunto visibilmente arrabbiato per la stupidaggine commessa.

Per fortuna, per pochi centimetri, non c'è stato il contatto con la moto di Fabio Quartararo che ha rischiato di pagare a caro prezzo l'errore dell'italiano. Una cosa che rallegra anche lo stesso Bagnaia: "L'unica cosa buona è che non ho steso anche Fabio, perché sarebbe stato ingiusto" ha difatti chiosato il pilota Ducati che, oltre che per la grande severità che ha nei confronti di se stesso, si è comunque distinto ancora una volta per la sportività.

911 CONDIVISIONI
L'incidente di Bezzecchi è spaventoso: moto in fiamme dopo una caduta rovinosa
L'incidente di Bezzecchi è spaventoso: moto in fiamme dopo una caduta rovinosa
MotoGP GP Valencia 2022, il programma del gran premio: date, orari, circuito
MotoGP GP Valencia 2022, il programma del gran premio: date, orari, circuito
Perché Bagnaia si chiama Pecco: da dove nasce il soprannome del pilota della MotoGP
Perché Bagnaia si chiama Pecco: da dove nasce il soprannome del pilota della MotoGP
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
F. Bagnaia Ducati
Ducati
266
2
F. Quartararo Yamaha
Yamaha
248
3
E. Bastianini Ducati
Ducati
220
4
A. Espargaro Aprilia
Aprilia
212
5
J. Miller Ducati
Ducati
189
Pos.
Team
Punti
1
Ducati
448
2
Yamaha
256
3
Aprilia
248
4
Ktm
240
5
Suzuki
199
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni