La Fiat Panda 4x4 Trekkiing appartenuta a Gianni Agnelli / Aste Bolaffi
in foto: La Fiat Panda 4×4 Trekkiing appartenuta a Gianni Agnelli / Aste Bolaffi

Nuovo primato per un’auto in occasione dell’asta Auto Classiche a Torino. Il record è stato messo a segno da una Fiat Panda 4×4, resa speciale dal suo illustre proprietario, Gianni Agnelli, a cui è appartenuta fino al 2001. Dopo una vivace contesa tra offerte online e al telefono, la Panda 4×4 Trekking del 1993 colore argento metallizzato, con i doppi profili blu e neri tipici delle vetture di casa Agnelli e il nome dell’Avvocato sul libretto come primo intestatario, è stata aggiudicata per la somma record di 37mila euro.

Asta record per la Fiat Panda di Gianni Agnelli

La vettura, una delle undici che componevano la “flotta” di Panda che Agnelli aveva dislocate nei diversi luoghi che frequentava, è stata oggetto lo scorso anno di una personalizzazione in stile “restomod” presso Garage Italia Milano, in particolar modo degli interni, realizzati secondo i gusti cromatici dell’Avvocato con tessuto blu con motivo a quadri firmati Vitale Barberis Canonico. Sotto il cofano, la 4×4 è invece rimasta la stessa, con il celebre motore 1.1 Fire da 54 cv e cambio in perfette condizioni. Dopo Agnelli, che la utilizzava per i suoi spostamenti da St. Moritz, la vettura ha avuto altri tre proprietari incluso l’ultimo che, in seguito all’intervento degli esperti di Garage Italia, ha deciso di vendere la vettura, affidandosi alla casa d’aste Bolaffi.

Il titolo di “top lot” è invece andato a una Porsche 911 Speedster Turbolook, venduta a 190mila euro, seguita da una Porsche 993 Turbo del 1996, aggiudicata per  126mila euro. Tornando in casa Fiat, altro primato arriva dalla Fiat 500 Capri, rivisitazione della carrozzeria Castagna della storica Spiaggina, acquistata a 30mila euro, ovvero il prezzo più alto mai pagato in asta per una 500 non Abarth.