114 CONDIVISIONI
9 Aprile 2022
15:38

Vader sempre grave dopo la caduta ai Paesi Baschi: “Preoccupati per le conseguenze neurologiche”

Il ciclista olandese è rovinosamente caduto in una scarpata ed è stato trasportato in ospedale e operato d’urgenza. Sempre in coma indotto: “Il quadro neurologico verrà valutato”
A cura di Alessio Pediglieri
114 CONDIVISIONI

Continuano a preoccupare le condizioni del ciclista olandese Milan Vader, vittima di una terribile caduta durante la quinta tappa del Giro dei Paesi Baschi 2022. Un volo lungo il ciglio della strada, al di là del guardrail con conseguenze disastrose: trauma cranico e toracico, vertebre fratturate così come la clavicola e diverse ferite su tutto il corpo. In condizioni serie è stato subito soccorso e trasportato all'ospedale di Cruces dove è stato sottoposto ad operazione d'urgenza e messo sotto coma indotto.

Il 26enne ciclista della Jumbo-Visma ha perso il controllo della sua bicicletta dopo 70 chilometri, mentre stava provando a rientrare nel gruppo di testa,  rovinando nella adiacente scarpata dove è stato immediatamente assistito. Le condizioni sono apparse subito gravissime, poi confermate dalla diagnosi in ospedale, dai bollettini medici successivi e dal comunicato del team. Adesso Vader è costantemente monitorato per seguire l'esito dell'intervento alle carotidi per liberare le arterie, e per salvaguardare il quadro neurologico, attraverso la ventilazione meccanica e mantenendolo sotto sedazione.

In attesa di ulteriori bollettini medici, l'attesa è enorme per comprendere da vicino le condizioni dell'olandese. "Condizioni stabili" avevano detto i medici e la Jumbo-VIsma, il che fa ben sperare ma c'è anche chi sta già guardando oltre il momento, per capire come affrontare la situazione in ogni sua eventuale evoluzione. A entrare nel merito è il medico della corsa, Tomas Rodriguez raggiunto da Cadena CER cui ha rilasciato un paio di riflessioni non proprio entusiaste: "Al momento non ho più informazioni di quelle trasmesse venerdì sera dopo l'intervento per sbloccare l'arteria carotidale. Il paziente era stabile, con ventilazione meccanica e sedato. Siamo ancora in attesa della valutazione neurologica una volta rimossa la sedazione per valutare il resto delle ferite che ha, fondamentalmente il trauma toracico".

La preoccupazione maggiore è legata alle prossime ore quando il quadro generale dovrebbe migliorare con Vader che dovrebbe reagire alle prime cure, per poi gradualmente allentare la sedazione e valutare le capacità di poter essere autonomo: "Non c'era altra scelta che fare le cose in fretta per la situazione grazie a seguito della compromissione respiratoria" continua Rodriguez. "Ha costretto lo staff medico a prendere decisioni immediate. Ha avuto diverso infortuni ma il punto centrale è quello neurologico: siamo preoccupati per le conseguenze che potrebbe avere, ma la situazione andrà comunque valutata".

114 CONDIVISIONI
Ribery non trattiene l'emozione dopo l'incontro con la mamma:
Ribery non trattiene l'emozione dopo l'incontro con la mamma: "Sarò sempre il suo più grande fan"
L'incubo di Masi dopo Abu Dhabi, minacce di morte per mesi:
L'incubo di Masi dopo Abu Dhabi, minacce di morte per mesi: "Mi guardavo sempre alle spalle"
Chirico e Clarke speronati in allenamento da un automobilista, l'ha fatto apposta:
Chirico e Clarke speronati in allenamento da un automobilista, l'ha fatto apposta: "Un criminale"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni