2.536 CONDIVISIONI
3 Ottobre 2021
18:31

La commovente e sfortunata fuga di Moscon alla Roubaix: “Il ciclismo è così, ma ci riproverò”

Gianni Moscon è arrivato al quarto posto della Parigi-Roubaix 2021. Il ciclista di Trento è stato autore di una gara straordinaria e di una fuga solitaria d’altri tempi, ma è stato fermato dalla sfortuna. Moscon prima è stato frenato da una foratura, poi è caduto. Dopo la gara con grande sportività ha detto: “Quando sei al limite commetti degli errori. Ci riproveremo la prossima volta, contento vinca l’Italia”.
A cura di Alessio Morra
2.536 CONDIVISIONI

In questo momento sarà deluso, dispiaciuto, triste, distrutto anche fisicamente per le sei ore della Parigi – Roubaix Gianni Moscon, che si è classificato al quarto posto dopo una fuga straordinaria, ha vinto Sonny Colbrelli, che è stato altrettanto bravo, ma Moscon ha e avrà tanti rimpianti, anche se con il passare delle ore capirà che anche se aver vinto è riuscito a realizzare un'impresa che passerà alla storia.

Moscon dopo il prevedibile caotico inizio con disavventure varie per tanti ciclisti tra cadute e forature scappa in fuga insieme a un gruppetto nutrito di corridori che guadagnano un buon margine, i tre big (van Aert, van der Poel e Colbrelli) cercano di mostrare la propria forza, poi arriva il momento della fuga di Moscon che quando mancano 50 chilometri all'arrivo saluta i suoi cinque compagni di fuga e residue e scappa, vola, in solitario all'attacco, gestisce un margine ampio, che però poi via via si assottiglia, perché dietro van der Poel e Colbrelli tirano il gruppo. Moscon però non se ne preoccupa continua nella sua marcia, ma nel finale un concentrato di sfortuna si abbatte su di lui. Prima c'è una foratura, che lo costringe al pit stop, poi cade in un tratto di pavé, il vantaggio non c'è più, i tre inseguitori diventano loro i fuggitivi, e loro tre si giocano il successo. Il trentino del team Ineos non molla, ma deve accontentarsi del quarto posto. Avrà modo di rifarsi, è giovane, è forte e già nella prossima edizione proverà a conquistare il successo alla Roubaix.

Dopo la gara il ciclista che correrà con l'Astana nella prossima stagione non si è lamentato per l'eccessiva dose di fortuna e anzi ha detto di essere soddisfatto per la sua splendida gara e perché l'Italia ha vinto la Roubaix: "Quando sei al limite commetti degli errori. Ci riproverò la prossima volta. Per me questa è la migliore gara della stagione, sapevo che andare al limite era un rischio, ma il ciclismo è così e ho dato il massimo e ho attaccato da lontano, sono felice perché l'Italia festeggia". 

2.536 CONDIVISIONI
Fine dell'Odissea: le 22 bici rubate a Ganna e agli azzurri sono rientrate in Italia
Fine dell'Odissea: le 22 bici rubate a Ganna e agli azzurri sono rientrate in Italia
Tra i 12 migliori ciclisti per il Vèlo d'Or 2021 c'è Colbrelli ma i francesi "dimenticano" Ganna
Tra i 12 migliori ciclisti per il Vèlo d'Or 2021 c'è Colbrelli ma i francesi "dimenticano" Ganna
Giro d'Italia 2022, 21 tappe tra Ungheria, Napoli e Verona: poca cronometro e tante salite
Giro d'Italia 2022, 21 tappe tra Ungheria, Napoli e Verona: poca cronometro e tante salite
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni