Il ciclismo ha cambiato ancora le sue date. L'ufficialità arriverà tra un paio di giorni ma è praticamente certo che la classica di primavera la ‘Milano-Sanremo' diventerà, per il 2020, la grande classica di Ferragosto. La storica gara italiana avrebbe dovuto disputarsi in un primo momento l'8 agosto poi il 22 agosto, ma la data è stata anticipata di una settimana. Sempre in Italia si terranno le gare che riapriranno la stagione del ciclismo: le Strade Bianche il 1° agosto e il Giro di Lombardia l'8. Il cambio di data ha fatto infuriare anche il sindaco della città ligure.

La Milano-Sanremo di ciclismo si disputerà il 15 agosto

Poche settimane fa era stato pubblicato dall'Uci il calendario rivisto della stagione, una serie di competizioni sono state cancellate, ma si disputeranno tutti gli appuntamenti principali – dal Giro d'Italia al Tour de France dalla Vuelta ai Campionati del Mondo. La Milano-Sanremo era stata programmata per il 22 agosto, ma è stata anticipata di una settimana e si disputerà il 15 agosto. L'Uci ha stabilito che i corridori dovranno essere al traguardo entro le 17.30. Anche se per la Milano-Sanremo potrebbe essere chiesta una deroga, con arrivo previsto entro le 19.

Il sindaco di Sanremo non approva la decisione

Il primo cittadino di Sanremo, Alberto Biancheri, non è contento della scelta dell'UCI, l'associazione che governa il ciclismo. Biancheri spiega perché sia sbagliato collocare la ‘Classicissima' il 15 agosto, un giorno di festa, che quest'anno cade anche di sabato. E sarebbe molto complicato gestire anche la viabilità con questa gara che bloccherebbe non solo la città di Sanremo:

Capisco tutte le ragioni di un'emergenza che ha stravolto i calendari sportivi ma se davvero alla fine si decidesse di organizzare la Milano-Sanremo di ciclismo a Ferragosto sarebbe la scelta peggiore, sia sotto il profilo turistico che sportivo. Da un punto di vista sportivo il nuovo calendario, oltre a concentrare in pochi giorni gran parte delle principali gare nazionali, penalizzerebbe maggiormente proprio la Classicissima. Perché la Milano-Sanremo é una delle corse più amate e più seguite dal pubblico e collocarla a Ferragosto, quando tutti saranno in vacanza, significherebbe una perdita di pubblico sia dal vivo che in televisione. Nonostante gli strascichi dell'emergenza Covid ad agosto avremo comunque grandi afflussi turistici. La Milano-Sanremo al 15 agosto non porterebbe nulla sotto il profilo delle presenze turistiche ma andrebbe anzi a creare grosse difficoltà organizzative, perché da un punto di vista viabilistico paralizzerebbe una città e un'intera regione in una delle date più critiche.