Lo Young Boys, la squadra di Berna, dopo aver rotto l’egemonia del Basilea ha aperto un ciclo vincente e nella serata di venerdì ha conquistato il terzo titolo svizzero consecutivo, grazie al successo 1-0 sul Sion. I tifosi sono scesi in piazza e hanno voluto festeggiare il titolo, purtroppo non è stato rispettato il distanziamento e si registra anche un ferito molto grave.

Young Boys campione di Svizzera

Per il terzo anno consecutivo lo Young Boys Berna, club che negli ultimi anni in Europa ha affrontato sia il Napoli che la Juventus, ha vinto il titolo svizzero, un successo meritato e ottenuto sul filo davanti a un sorprendente San Gallo, che andrà in Europa League come Basilea (terzo) e Servette. Lo Young Boys invece disputerà ancora una volta la Champions League, ma dovrà partire dal secondo turno di qualificazioni.

La festa dei tifosi dello Young Boys con un ferito grave

Migliaia di tifosi del club campione di Svizzera si sono precipitati in strada, nonostante ci fosse un espresso divieto da parte delle autorità locali, che chiedevano di non scendere in piazza e festeggiare. E invece nonostante le norme contro il Covid sono stati accesi fuochi d’artificio e un tifoso è stato gravemente ferito. Le forze dell’ordine, che comunque erano presenti in massa nelle piazze principali di Berna, sono state costrette a intervenire e hanno bloccato temporaneamente l’acceso a una delle strade principali che ha numerosi locali pubblici. Addirittura è stato pubblicato un tweet: “Capiamo la gioia, ma per favore mantenete le distanze”. Nonostante la prudenza e le raccomandazioni in molti momenti di festeggiamenti sportivi si sono viste scene simili: in Inghilterra quando il Liverpool ha vinto la Premier League, in Italia quando il Napoli ha vinto la Coppa Italia e Benevento e Crotone sono state promosse in Serie A.