54 CONDIVISIONI

Una nazionale si ritira dalle qualificazioni mondiali: il motivo è impedire che i giocatori scappino

L’Eritrea ha comunicato alla FIFA la decisione di ritirarsi dalle qualificazioni per i Mondiali del 2026, appena sei giorni prima del primo match contro il Marocco. La ragione più probabile è il timore che qualche giocatore della squadra africana possa approfittare degli impegni all’estero per chiedere asilo politico.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Paolo Fiorenza
54 CONDIVISIONI
Immagine

Una nazionale si è ritirata dai Mondiali di calcio del 2026 appena sei giorni prima della prima partita di qualificazione. L'Eritrea avrebbe dovuto affrontare il Marocco il 16 novembre – nel primo match del Girone E di qualificazioni africane – in un gruppo che comprende anche Zambia, Congo, Niger e Tanzania. Il match tuttavia non si giocherà, a causa della decisione della Federcalcio eritrea – comunicata venerdì scorso – di ritirarsi dalla competizione. Il motivo sarebbe il timore che i giocatori possano scappare approfittando delle trasferte e chiedere asilo politico all'estero.

Il forfait della selezione africana è stato ufficializzato dalla FIFA con una nota ufficiale: "La FIFA e la CAF possono confermare che la Federcalcio nazionale eritrea si è ritirata dalla competizione preliminare della Coppa del Mondo FIFA 2026. Dopo il ritiro dell'Eritrea, il gruppo E delle qualificazioni CAF verrà disputato dalle cinque squadre rimanenti: Marocco, Zambia, Congo, Tanzania e Niger. Tutte le partite dell'Eritrea sono state cancellate, mentre il resto del programma delle partite del Gruppo E rimane invariato".

Questa non è la prima volta che l'Eritrea si ritira da un torneo in tempi recenti: aveva fatto lo stesso prima della Coppa d'Africa del 2023. Per ritrovare l'ultima partita giocata in campo internazionale da questa rappresentativa bisogna risalire al gennaio del 2020, quando affrontò in casa il Sudan in un match amichevole perso 1-0. Mentre l'ultima gara ufficiale fu giocata dall'Eritrea nel settembre del 2019: era l'ultimo turno delle qualificazioni per i Mondiali 2022 in Qatar, una sconfitta per 3-0 in Uganda.

Non è stato comunicato un motivo ufficiale per la defezione dell'Eritrea, ma la ragione più probabile è il timore che qualche giocatore della squadra africana possa approfittare degli impegni all'estero per chiedere asilo politico. Non sarebbe una novità, visto che negli anni passati ci sono stati precedenti in tal senso.

54 CONDIVISIONI
Il portiere non conosce una regola base: disastro nelle qualificazioni mondiali Under 17
Il portiere non conosce una regola base: disastro nelle qualificazioni mondiali Under 17
Perché Napoli-Barcellona di Champions vale tantissimo per il Mondiale per Club
Perché Napoli-Barcellona di Champions vale tantissimo per il Mondiale per Club
Giovane nazionale dello Zambia muore per sospetta malaria: era stata selezionata per Parigi 2024
Giovane nazionale dello Zambia muore per sospetta malaria: era stata selezionata per Parigi 2024
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni