93 CONDIVISIONI

Un tifoso malato vuole incontrare Eziolino Capuano, il mister si commuove: “Andrò a casa sua”

“Vorrei conoscere Capuano prima di morire”: Un tifoso malato vuole incontrare Eziolino, l’allenatore del Taranto si commuove in conferenza stampa.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Vito Lamorte
93 CONDIVISIONI
Immagine

Eziolino Capuano è un allenatore che ha sempre diviso molto gli appassionati. Ci sono tifosi che lo amano per il suo modo di vivere il calcio e altri che non sopportano alcuni suoi comportamenti. L'attuale allenatore del Taranto negli ultimi mesi è tornato alla ribalta per i risultati ottenuti sul campo con la squadra ionica e per un seguito social che ha contribuito a far crescere la popolarità del personaggio.

Proprio di questo parlò in un'intervista rilasciata a Fanpage.it qualche tempo fa: “Il personaggio Capuano lo si è voluto creare e non pensate che a me faccia piacere. Io tante volte ho pagato questo modo di essere e per questo non sono state riconosciute spesso le mie qualità di uomo e quello che ho dimostrato nel calcio".

Il Taranto ha perso uno scontro diretto per i playoff contro la Juve Stabia ma nelle ore precedenti, però, Capuano aveva vissuto un momento molto emozionante. Un tifoso malato di nome Simone Fisher Man Alderighi, membro della pagina Facebook dedicata al tecnico "Eziolino Capuano (in ognuno di noi non devono albergare nefandezze)", ha commentato uno dei tanti post presenti in bacheca esprimendo un desiderio: “Sono affetto da un brutto male e non so quanto mi rimane da vivere – scrive -: mi piacerebbe poterlo conoscere (Capuano), mi ha reso la vita migliore”.

Immagine

Non c'era mai stato un intervento del genere in pagina ed è molto difficile trovarne in luoghi dove l'ironia e la goliardia sono espresse al massimo. Quelle parole sono state un vero e proprio pugno nello stomaco per tutti ma è arrivata una risposta da parte del figlio dell'allenatore del Taranto, Giuseppe Capuano. Il giovane, che milita in una squadra Promozione lucana (il Marmo Platano), non interviene mai pur facendo parte del gruppo ma questa volta ha fatto un'eccezione: “Credo di non aver mai commentato, ma far finta di niente sotto questo post è impossibile. Conoscere mio padre è una delle cose più semplici che possa esistere. Lotta e non mollare mai. Poi, se ti va, scrivimi in privato e vediamo come organizzarci”.

Lo stesso Eziolino nella conferenza stampa alla vigilia della gara con la Juve Stabia ha toccato questo argomento non nascondendo una certa emozione: “Sui social mi ha colpito molto Simone, ho pianto e si è trattato di uno dei momenti più intensi della mia carriera. Sono fiero di mio figlio (il quale ha risposto con disponibilità al tifoso, ndr), ho cercato di trasmettere alla mia famiglia i princìpi ricevuti da mio padre. Non ho i social, ma l'appello di Simone mi ha colpito e andrò a casa sua. Dovrà vincere una partita molto più importante, saremo al suo fianco. Il calcio è un sentimento forte e dà emozioni che esulano dal campo".

93 CONDIVISIONI
La squadra ultima in classifica perde pure 6-0 in casa, tifoso scende in campo e striglia tutti
La squadra ultima in classifica perde pure 6-0 in casa, tifoso scende in campo e striglia tutti
La Lazio torna a vincere, Cagliari battuto 3-1: Immobile segna il 200° gol in Serie A
La Lazio torna a vincere, Cagliari battuto 3-1: Immobile segna il 200° gol in Serie A
Kroos perde la testa nel finale di Lipsia-Real: caccia all'uomo dopo un gesto antisportivo
Kroos perde la testa nel finale di Lipsia-Real: caccia all'uomo dopo un gesto antisportivo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views