"Sono contento per la vittoria perché dopo la sconfitta contro lo Spezia serviva per il nostro morale. Il gol è merito dei compagni". Sono queste le parole di un emozionatissimo Ernesto Torregrossa nel post-partita di Sampdoria-Udinese, gara che l'attaccante appena arrivato in blucerchiato ha deciso con un bel colpo di testa a pochi minuti dalla fine. La punta della squadra ligure ha commentato con parole molto importanti la vittoria ai microfoni di DAZN e ha parlato del suo inserimento nella rosa di Claudio Ranieri: "Spero di poter dare una mano a questa squadra che merita tanto. Mi hanno accolto benissimo, non mi aspettavo questo entusiasmo nei miei confronti. Sono contento per il risultato. Mi dispiace aver esordito senza pubblico, spero che possa passare questo momentaccio”.

Il nuovo numero 9 del Doria ha raccontato cosa gli ha detto il tecnico di Testaccio prima di mandarlo in campo: "Il mister mi ha chiesto di giocare come sapevo. Mi ha stimolato". Torregrossa è arrivato nel mercato di gennaio per rinforzare il reparto offensivo e ha infilato di testa il pallone alle spalle di Musso un cross dalla sinistra di Augello: l'ex calciatore del Brescia ha impiegato 19 minuti per trovare il gol con la sua nuova squadra. Davvero un esordio positivo per questo classe 1992, approdato a Genova al club lombardo con la formula del prestito per 500.000 euro con l'obbligo di riscatto fissato per altri 5,5 milioni più bonus.

Un impatto davvero poco pronosticabile e a confermare l'ottimo inserimento della punta siciliano è Emil Audero, sempre ai microfoni di DAZN: "Si è presentato molto bene, è un ragazzo per bene, solare, non avevo dubbi sul suo ingesso. Il mister gli ha dato subito fiducia, è un giocatore altruista e fisico e si è visto in occasione del gol. Sono felice per lui”.