15 Settembre 2021
10:07

“Si chiama così la mia nuova squadra, giusto?”: incredibile Honda, non sa dove è andato a giocare

Keisuke Honda ha firmato un contratto per giocare 10 partite con il Suduva, formazione della massima serie lituana. La conferenza di presentazione del centrocampista giapponese ha vissuto momenti di grande imbarazzo quando un giornalista ha chiesto all’ex Milan di pronunciare il nome della sua nuova squadra: “Non sapevo neanche che la Lituania fosse in Europa…”.
A cura di Paolo Fiorenza

A 35 anni Keisuke Honda si conferma un giramondo del calcio e firma per il Suduva, formazione di A Lyga, la massima serie del campionato lituano. Un colpo ampiamente celebrato nel Paese baltico, ma a quanto pare la passione non è reciproca, a giudicare dai momenti assolutamente imbarazzanti vissuti nella conferenza stampa di presentazione dell'ex giocatore del Milan.

Honda, reduce dal titolo vinto in Azerbaigian con la maglia del Neftçi Baku (due gol in appena 7 presenze il suo contributo), non soltanto ha dimostrato di non conoscere bene – a dire poco – la squadra per la quale ha appena firmato, ma addirittura neanche la collocazione geografica della Lituania, dove vivrà per qualche mese: "È il nono Paese in cui gioco, compreso il Giappone. Sinceramente non so nulla della Lituania, dovrò studiare un po'. Non mi ero reso conto che fosse in Europa finché non sono passato per l'immigrazione ad Amsterdam…".

La presentazione era stata preceduta da uno streaming sul canale You Tube di Honda, in cui il centrocampista giapponese non aveva mai nominato il suo nuovo club. Allora un giornalista in conferenza ha pensato bene di chiedergli di pronunciarlo, ricevendone in cambio un balbettio: "Come faccio… è Suduva, giusto?". Non il massimo per gasare i suoi prossimi tifosi.

"Ci sono due ragioni per cui vengo qui – ha spiegato Honda – Innanzitutto, la stagione si concluderà entro la fine dell'anno e volevo una sfida breve. Mancano solo 10 partite, ma voglio segnare in tante quante ne gioco. In secondo luogo, il club ha la possibilità di vincere il titolo (è primo in classifica con 4 punti di vantaggio sullo Zalgiris, ndr), proprio come il Neftçi in Azerbaigian. Sono qui per diventare campione in questa stagione, farò tutto il possibile per aiutare la squadra a farlo. Sto già imparando una nuova cultura, ho visto molti bei vecchi edifici in città, voglio visitare alcuni posti mentre sono qui. Non vedo davvero l'ora di una nuova sfida nella mia carriera".

Il terzo motivo per andare in Lituania per una decina di partite Honda lo svela a precisa domanda: "Il mio stipendio? Non posso dirlo… ma è stato sicuramente abbastanza per accettare". I tempi del Milan sono lontani, ma sempre presenti nel cuore del giapponese: "Il posto più memorabile della mia carriera? San Siro. È stato speciale. Ricordo in particolare il derby di Milano". Era il 2017, sembra una vita fa.

Incredibile in coppa, il vicepresidente del Suriname gioca titolare a 60 anni: è record ogni epoca
Incredibile in coppa, il vicepresidente del Suriname gioca titolare a 60 anni: è record ogni epoca
Jack Wilshere trova squadra dall'altra parte del mondo: l'incubo della disoccupazione può finire
Jack Wilshere trova squadra dall'altra parte del mondo: l'incubo della disoccupazione può finire
La ripresa di Pelé è impressionante, si allena sulla cyclette: "Così tornerò a giocare"
La ripresa di Pelé è impressionante, si allena sulla cyclette: "Così tornerò a giocare"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni