52 CONDIVISIONI

Show a Udine nel 3-3 contro il Verona. Tutto facile per la Fiorentina con la Salernitana, battuta 3-0

L’Udinese si fa recuperare dal Verona all’ultimo minuto di recupero con il gol di Henry che sigilla il 3-3. Tutto facile per la Fiorentina nel 3-0 contro la Salernitana.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Ada Cotugno
52 CONDIVISIONI
Immagine

Un pomeriggio intenso di emozioni ma sopratutto di gol: la Fiorentina torna alla vittoria con il 3-0 alla Salernitana, un risultato netto e mai messo in bilico per tutta la partita. Dall'altra parte invece Udinese e Verona danno vita a un vero show che tra mille capovolgimenti di fronte ci regala un emozionante 3-3

Allo Stadio Friuli succede praticamente di tutto, con la partita che si apre con l'ingresso in campo di Lucca al posto di Success infortunato dopo pochi minuti. Una sostituzione forzata che si rivelerà molto importante per i bianconeri, anche se ad aprire le danze al 16 ci pensa l'acrobazia di Kabasele, seguita dieci minuti più tardi proprio dal gol di Lucca, molto bravo ad approfittare di una dormita di Amione.

Immagine

Il 2-0 però non è una sicurezza per l'Udinese, dato che prima della fine del primo tempo il Verona accorcia le distanze con il calcio di rigore segnato da Djuric, assegnato per un goffo tocco di mano in area di Kabasele: Silverstri intuisce la direzione, ma non può far nulla per impedire il gol.

Nella ripresa il Verona completa la rimonta al 61′ con il momentaneo 2-2 di Ngonge, un capolavoro incredibile in rovesciata che diventa il vero gioiello del pomeriggio. Ma la partita è tutt'altro che finita e a far battere i cuori dei friulani ci pensa ancora Lucca: a venti minuti dalla fine l'attaccante vince ancora la lotta con Amione e con un grande stacco di testa riporta l'Udinese in vantaggio. Ma alla fine del lunghissimo recupero il Verona dimostra di essere ancora vivo con Henry che approfitta di un pasticcio difensivo degli avversari per segnare il colpo di testa che vale l'incredibile 3-3.

Immagine

Meno capovolgimenti di fronte invece per la Fiorentina che comanda dal primo all'ultimo minuto. La Viola apre le danze al 5′  con il rigore trasformato da Beltran, bravo a rompere gli indugi per la squadra di Italiano. Dieci minuti più tardi Sottil si prende la scena con un raddoppio bellissimo, nato da un destro a giro che si infila perfettamente sotto all'incrocio dei pali.

Immagine

Nel secondo tempo poi anche Bonaventura mette la sua firma sulla partita: al 56′ il centrocampista sfrutta un assist di Sottil per involarsi verso la porta e sigillare il 3-0 contro una Salernitana che fatica a trovare occasioni per rientrare in partita e non spaventa mai la Viola, se non all'inizio della ripresa con il colpo di testa di Ikwuemesi che finisce sulla traversa.

52 CONDIVISIONI
È un'Atalanta da Champions, Sassuolo travolto 3-0: i nerazzurri si riprendono il 4° posto
È un'Atalanta da Champions, Sassuolo travolto 3-0: i nerazzurri si riprendono il 4° posto
Troppa Inter per la Salernitana, show a San Siro: la capolista vince 4-0 e vola a +10 sulla Juve
Troppa Inter per la Salernitana, show a San Siro: la capolista vince 4-0 e vola a +10 sulla Juve
Il Manchester City ipoteca già i quarti di Champions: 3-1 al Copenaghen nel segno di De Bruyne
Il Manchester City ipoteca già i quarti di Champions: 3-1 al Copenaghen nel segno di De Bruyne
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views