La 16a giornata di Serie A si svilupperà in tre giorni, come è ormai d'abitudine. Si parte con la sfida salvezza tra il Brescia e il Lecce. Poi scenderà in campo il primo Napoli di Gattuso, che ospiterà il Parma. Il successore di Ancelotti sembra orientato a tornare al 4-3-3 con Milik e Insigne nel tridente con Callejon. Sabato si gioca anche il derby di Genova. Thiago Motta e Ranieri non possono assolutamente perdere.

Domenica invece si giocano Verona-Torino, Belotti tornerà tra i convocati ma partirà dalla panchina, Bologna-Atalanta, con i nerazzurri che scenderanno in campo dopo la grande impresa di Champions, Milan-Sassuolo, in porta ancora il giovane Turati, e Juventus-Udinese. Sarri ha parecchi indisponibili, in avanti Dybala con CR7. Alle 18 Roma-Spal, mentre il posticipo sarà un attesissimo Fiorentina-Inter. Montella si gioca una fetta di panchina, mentre i nerazzurri sperano di vincere ancora fuori casa e mantenere il comando. Monday Night d'alta classifica tra Cagliari e Lazio.

BRESCIA-LECCE (Sabato ore 15)

Corini, tornato con un bel successo sulla Spal, non dispone dello squalificato Cistana e in difesa ripropone Magnani. In avanti ancora Torregrossa al fianco di Balotelli. Il trequartista del Lecce sarà Falco, decisivo domenica scorsa contro il Genoa. In avanti La Mantia e Lapadula, che torna in campo dopo la squalifica.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Magnani, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Ndoj; Romulo; Torregrossa, Balotelli.
LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Dell’Orco, Rossettini, Calderoni; Majer, Tachtsidis, Tabanelli; Falco; La Mantia, Lapadula.

NAPOLI-PARMA (Sabato ore 18)

Torna al passato il Napoli che giocherà con il 4-3-3. Milik punta centrale, Insigne si posizionerà nel ruolo che preferisce, Zielinski cambia posto in campo. In difesa spazio per Hysaj. Il Parma ritrova Cornelius, nel tridente con Gervinho e Kulusevski, lo svedese si ricollocherà sulla fascia destra.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Zielinski, Allan, Fabian Ruiz; Callejon, Milik, Insigne.
PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Barillà; Kulusevski, Cornelius, Gervinho.

GENOA-SAMPDORIA (Sabato ore 20.45)

Un derby da non perdere come non mai. Genoa e Sampdoria sono al terzultimo e al quartultimo posto e non possono sbagliare ancora. Thiago Motta senza Pandev e Agudelo cambia modulo e pensa al 3-4-3 con Pinamonti centrale offensivo. Ranieri invece è intenzionato a giocare con Ramirez alle spalle di Quagliarella e Gabbiadini.

GENOA (3-4-3): I.Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Ghiglione, Schone, Sturaro, Pajac; Cassata, Pinamonti, Favilli.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Thorsby, A.Ferrari, Colley, Murru; Vieira, Ekdal, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Gabbiadini.

Quagliarella a caccia del riscatto, dopo il rigore fallito con il Parma.
in foto: Quagliarella a caccia del riscatto, dopo il rigore fallito con il Parma.

VERONA-TORINO (Domenica ore 12.30)

Schieramenti speculari al Bentegodi domenica dove si sfidano il Verona di Juric e il Toro di Mazzarri, due squadre che saranno imbottite di centrocampisti. Ancora fuori Belotti, che però sarà convocato. Zaza punta centrale, dietro Verdi e Berenguer. Il caldissimo Di Carmine sarà il centravanti del Verona.

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Zaccagni, Pessina; Di Carmine.
TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Aina, Baselli, Rincon, Ansaldi; Verdi, Berenguer; Zaza.

BOLOGNA-ATALANTA (Domenica ore 15)

Mihajlovic, che potrebbe essere in panchina, deve fare risultato. I rossoblu hanno vinto solo una volta negli ultimi cinquanta giorni. Non ha grossi problemi di formazioni il Bologna che si troverà di fronte un Atalanta caldissima, ma forse anche un po' stanca. Ilicic e Zapata ancora fuori.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Denswil; Medel, Poli; Orsolini, Dzemaili, Sansone; Palacio.
ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Pasalic, Gomez, Muriel.

JUVENTUS-UDINESE (Domenica ore 15)

Cambi obbligati per Sarri che non dispone di Pjanic, Cuadrado e Khedira. Bentancur ha recuperato a tempo di record. Bernardeschi non è così sicuro del posto in squadra. Douglas Costa scalpita, ma occhio a Ramsey. Emre Can dall'inizio. Okaka e Lasagna il tandem offensivo dei bianconeri friulani.

JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Emre Can, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi; Ronaldo, Dybala.
UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Nuytinck; Opoku, Fofana, Mandragora, De Paul, Stryger; Okaka, Lasagna.

Dybala favorito su Higuain.
in foto: Dybala favorito su Higuain.

MILAN-SASSUOLO (Domenica ore 15)

Piatek confermatissimo da Pioli, che ha scelto il suo undici titolare. Fuori Paquetà e Kurtic. Solito schieramento iper offensivo per il Sassuolo che giocherà con Berardi, Djuricic e Boga alle spalle dell'unica punta Caputo.

MILAN (4-3-3): G.Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer, Bonaventura; Suso, Piatek, Calhanoglu.
SASSUOLO (4-2-3-1): Turati; Toljan, G.Ferrari, Romagna, Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli; D.Berardi, Djuricic, Boga; Caputo.

ROMA-SPAL (Domenica ore 18)

A corto di difensori la Roma che senza Santon, Mancini e Smalling manderà in campo Fazio e Cetin, a centrocampo tornano dall'inizio Zaniolo e Pellegrini. Mkhitaryan favorito su Under. Semplici si gioca la panchina sembra intenzionato a schierare Valoti dietro Petagna e Paloschi.

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Fazio, Cetin, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Lor.Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.
SPAL (4-3-1-2): E.Berisha; Cionek, Tomovic, Vicari, Igor; Murgia, Valdifiori, Missiroli; Valoti; Petagna, Paloschi.

FIORENTINA-INTER (Domenica ore 20:45)

Ribery si opera, il partner d'attacco di Chiesa sarà Vlahovic. In avanti Lautaro e Lukaku nell'Inter, che non dispone di quattro centrocampisti. Titolari Lazaro e Biraghi sulle fasce, Borja Valero gioca dal primo minuto, lo spagnolo sarà il grande ex della panchina. Godin può riposare.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Germ.Pezzella, Caceres; Lirola, Badelj, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Vlahovic.
INTER (3-5-2): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar; Lazaro, Vecino, Brozovic, Borja Valero, Biraghi; L.Martinez, R.Lukaku.

CAGLIARI-LAZIO (Lunedì ore 20.45)

Monday Night di lusso tra Cagliari e Lazio, con i sardi che in avanti puntano sui caldissimi Nainggolan e Joao Pedro, e su Simeone a caccia del gol perduto. Correa e Immobile invece il tandem di Inzaghi che rilancia Milinkovic Savic, tenuto a riposo in Europa League.

CAGLIARI (4-3-2-1): Rafael; Cacciatore, Klavan, Pisacane, Lu.Pellegrini; Nandez, Cigarini, Ionita; Nainggolan, Joao Pedro; Simeone.
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, S.Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

17 gol in 15 partite, Ciro Immobile è il capocannoniere della Serie A.
in foto: 17 gol in 15 partite, Ciro Immobile è il capocannoniere della Serie A.