La Serie A riparte nel ricordo di Diego Armando Maradona. Omaggio alla grande gloria del calcio argentino, già in occasione della prima partita della nona giornata, ovvero l'anticipo del sabato tra Sassuolo e Inter. Oltre al minuto di raccoglimento prima del fischio d'inizio del Mapei Stadium, le due squadre in campo si sono fermate al 10′ proprio per un tributo al numero 10 più famoso della storia del calcio.

È ancora forte la commozione per la scomparsa di Diego Armando Maradona. Fioccano le iniziative per ricordare il Pibe de Oro, anche in Italia. Sassuolo-Inter, match che ha aperto la nona giornata, ha dato il via ai protocolli studiati dalla Serie A per rendere omaggio all'indimenticato campione. Prima del fischio d'inizio del match del Mapei Stadium, i giocatori si sono riuniti nella metà campo, per osservare un minuto di silenzio per la grande gloria argentina. Il tutto mentre sui maxischermi e sui tabelloni a bordo campo veniva trasmessa la sua immagine con le parole "Adios Diego". Grande emozione e commozione anche sugli spalti, dove erano presenti i dirigenti delle due squadre e non i tifosi.

Le telecamere hanno indugiato sul vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti, connazionale di Maradona che è sembrato molto provato. Ma la commemorazione di Maradona non è finita qui. Al 10′ le due squadre si sono fermate: un tributo a quello che è stato il numero 10 più forte della storia del calcio. Un'iniziativa che sarà ripetuta in occasione di tutte le partite in programma nel week-end nella massima serie del calcio italiano. Saranno partite dunque dalle emozioni forti e non solo per gol, gesti tecnici e risultati.