Sapir Berman, arbitro di calcio israeliano, ha dichiarato di essere transgender e ha detto che vive come una donna. Berman ha annunciato ciò martedì 27 aprile e contestualmente ha dichiarato di aver ricevuto il sostegno della sua famiglia oltre che dell'associazione degli arbitri e del suo paese e dei dirigenti del calcio israeliani oltre che internazionali:

Mi sono sempre vista come una donna, fin dalla giovane età. Avevo capito che la società non mi avrebbe accettato, non sarebbe stata dalla mia parte, quindi ho continuato così per quasi 26 anni.

Le parole di Sapir Berman

Ai giornalisti presenti allo Stadio Ramat Gan, il quartier generale della Federcalcio israeliana, Sapir Berman, ha detto che in campo giocatori e tifosi si rivolgono a lei come una donna e ha dichiarato che sei mesi fa ha deciso di parlare pubblicamente della sua condizione: "Ho deciso di uscire allo scoperto e di mostrare al mondo come ero e chi sono. Per primo a me stessa, per la mia anima, ma anche per chi mi vuole bene che così non mi vedrà più soffrire". La Federcalcio israeliana su Twitter ha scritto: "Abbiamo un nuovo arbitro, Sapir Berman. Siamo molto orgogliosi".

Berman a 26 anni ha già diretto 7 partite di campionato

Sapir Berman, che ha 26 anni, è molto quotata in patria ed è una degli arbitri più promettenti d'Israele, ha già diretto ben sette partite del campionato di calcio israeliano di prima divisione e 60 di seconda. Il calcio grazie a Sapir Berman abbatte un altro tabù. La Federazione israeliana, che si è schierata al fianco di Bernan, ora ha chiesto un consulto a Uefa e Fifa per sapere come accogliere gli arbitri transgender.