123 CONDIVISIONI
3 Giugno 2021
18:08

Roberto Mancini: “Raspadori? In questa Nazionale può fare bene come Paolo Rossi”

Il ct della Nazionale, Roberto Mancini, in conferenza pre test contro la Repubblica Ceca ha spiegato il perché delle scelte che ha dovuto fare, escludendo alcuni giocatori e premiandone altri, come Raspadori. “Ha caratteristiche diverse da Immobile e Belotti, ha qualità straordinarie. L’unico vero motivo per cui l’ho confermato”
A cura di Alessio Pediglieri
123 CONDIVISIONI

Roberto Mancini presenta la ‘sua' Italia, quella che ha deciso di portare a Euro2020, con 26 giocatori che sono diventati 24 con due tagli ‘rumorosi' e alcune scelte che hanno lasciato più che perplessi i tifosi azzurri. Le sorprese non sono mancate nella lista definitiva che la nostra Nazionale ha presentato alla FIGC che, a sua volta, ha dovuto comunicare le scelte entro la mezzanotte dello scorso 1 giugno. Così ecco in azzurro Giacomo Raspadori, talento del Sassuolo, che prima ha assaporato l'ebbrezza della convocazione e poi l'estasi della conferma.

Il ct della nazionale azzurra, Roberto Mancini ha spiegato nella conferenza stampa di giovedì 3 giugno le motivazioni dietro alle scelte effettuate, dovendo effettuare dei ‘tagli' gestendo il gruppo in ottica Europeo. Un nome su tutti, Raspadori: "Ha delle caratteristiche completamente differenti da Immobile e Belotti e ha delle potenzialità importanti. Ed è per questo che ho deciso di confermarlo in Nazionale, può essere il futuro".

Ha qualità straordinarie, spero che possa entrare e fare come Paolo Rossi, ma non l'ho portato solo per questo: sono convinto che in Nazionale possa fare davvero bene già in questo Europeo

Bravo e duttile tatticamente, giovane ma con personalità (De Zerbi gli ha affidato anche la fascia da capitano) più trequartista che attaccante puro da area di rigore, al 21enne del Sassuolo sono state sufficienti alcune partite e 6 gol in Serie A (tra cui la doppietta al Milan), per conquistare Roberto Mancini che su di lui punta moltissimo nel corso dell'Europeo.

Poi, il pensiero al resto di un gruppo forte, motivato su cui tutti fanno affidamento anche in base ai risultati più che promettenti ottenuti durante tutto l'arco delle qualificazioni. E contro la Repubblica Ceca, ultimo test in programma domani alle 20.45 ci sarà una verifica generale: "Ho ancora un paio di dubbi sulla formazione ma vediamo chi far giocare e chi far riposare. A parte Pellegrini e Verratti, sono tutti a disposizione, anche  Sensi che sta bene ma deve trovare la condizione migliore e potrebbe farlo giocando".

123 CONDIVISIONI
"Grazie Azzurri", la Ferrari omaggia la Nazionale di Mancini a Silverstone
"Grazie Azzurri", la Ferrari omaggia la Nazionale di Mancini a Silverstone
Mancini dedica la vittoria a Paolo Mantovani e ai sampdoriani: "Un pezzo di questa coppa è loro"
Mancini dedica la vittoria a Paolo Mantovani e ai sampdoriani: "Un pezzo di questa coppa è loro"
L'orgoglio di Mancini dopo Italia-Spagna: "Catenaccio? Potevamo fare il 2-0"
L'orgoglio di Mancini dopo Italia-Spagna: "Catenaccio? Potevamo fare il 2-0"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni