Il rientro di Nicolò Zaniolo nella Roma è sempre più vicino. Il talento giallorosso è reduce dall'infortunio in Nazionale che lo ha costretto ad un'operazione per la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio sinistro. Lo scorso 13 settembre, fu il professor Fink nella clinica Hochrum, di Innsbruck, ad eseguire l'intervento. Sono stati mesi difficili per il fantasista della Roma, sia dal punto di vista fisico che mentale. Il recupero è stato lento e difficile, ma la determinazione del ragazzo ha fatto la differenza.

Accantonate infatti le parentesi riguardanti la sua vita privata, Zaniolo oggi può sorridere e punta già al ritorno in campo. La data da cerchiare in rosso è quella relativa all'11 aprile, quando la Roma giocherà contro il Bologna all’Olimpico. Sta di fatto che in questo momento il giocatore ha ricevuto l'ok per aumentare i carichi di lavoro e il prossimo 20 marzo, dopo una visita approfondita e il consulto con lo stesso professor Fink, saranno stabiliti i tempi esatti del rientro. Un recupero importante anche per Fonseca in vista di un finale di stagione che promette scintille per questa Roma.

Zaniolo aveva giocato la sua ultima partita in campionato lo scorso 1 agosto nell'ultimo turno all'Allianz Stadium di Torino contro la Juventus per 56′ complessivi. L'ultimo match in assoluto invece con la maglia della Roma, fu quello valido per gli ottavi di Europa League contro il Siviglia in cui giocò altri 57′. Anche in quel caso, Zaniolo era reduce dalla rottura del legamento crociato che gli fece saltare metà stagione. Il 7 settembre del 2020 nel match tra Italia e Olanda, l'ennesimo infortunio che sembrava davvero poterlo scoraggiare. E invece Zaniolo ha deciso di lavorare sodo per tornare presto in campo e dare il suo contribuito per gli obiettivi stagionali della squadra di Fonseca. Il tecnico portoghese, lo aspetta a braccia aperte.