Il futuro di Hakan Calhanoglu si deciderà prima di Natale. Il trequartista del Milan, protagonista ieri della sfida tra i rossoneri e il Parma, sembra essere molto lontano dalla permanenza in rossonero. Mercoledì sarà una giornata decisiva per il suo rinnovo del contratto in scadenza a giugno del 2021. Il turco vorrebbe rimanere a Milano ma sta chiedendo alla società del Diavolo di compiere uno sforzo economico non indifferente sul suo ingaggio. Ci si siederà attorno a un tavolo per capire se ci siano o meno margini di trattativa tra le parti, altrimenti a giugno sarà addio a parametro zero.

Pioli infatti spera che il giocatore non possa lasciare il Milan già nella finestra di mercato vista la sua importanza nello scacchiere tattico dei rossoneri. Proprio per questo si sta cercando di trovare una soluzione nel più breve tempo possibile. La distanza tra domanda e offerta è ancora tanta ma il club punta sulla volontà del giocatore di voler restare in Italia, nello specifico a Milano. Ma occhio all'Inter, che proprio in virtù di questa situazione, potrebbe appproffitarne e scavalcare i rossoneri.

Calhanoglu e il Milan: giorni decisivi per la sua permanenza

Tra i migliori in campo nel 2-2 casalingo contro il Parma nell'ultimo turno di campionato, Hakan Calhanoglu è stato fermato da ben 3 pali che gli hanno legato la gioia di realizzare il suo primo gol in campionato con il Milan. Ma allo stesso tempo è stato però decisivo con giocate illuminanti e l'assist per la testa di Theo Hernandez sul gol del momento 1-2. Oggi la settimana del turco inizia invece con la visita del suo agente mercoledì che discuterà i termini del suo rinnovo con Maldini e Massara. Calhanoglu chiede un ingaggio da 7 milioni di euro ma il Milan non va oltre i 3,5 più bonus.

Un punto d'incontro si potrebbe trovare a 4 o 4,5 ma resta sempre un margine economico enorme rispetto alla domanda che al momento non soddisfa il turco. Sul giocatore ci sono diversi club di Premier che restano alla finestra senza dimenticare che l'Inter che potrebbe far leva sulla volontà del giocatore di restare a Milano e accontentarlo in termini economici. Il Milan però non molla la presa vista l'importanza del turco nella squadra di Pioli. Saranno due giorni determinanti per il futuro di Calhanoglu e del mercato del Milan.