Anche Papa Francesco ha avuto un pensiero per Diego Armando Maradona. Il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni, ha fatto sapere che il pontefice è stato informato della morte di Diego: "Il Papa ha saputo della morte di Maradona, ripensa con affetto alle occasioni di incontro di questi anni e lo ricorda nella preghiera, come ha fatto nei giorni scorsi da quando ha appreso delle sue condizioni di salute".

La morte di Diego Maradona

Maradona è morto a 60 anni, nella casa dove temporaneamente viveva a Tigre. In questo 25 novembre che passerà alla storia, Diego ha avuto un attacco cardiaco che gli è stato fatale. L'intervento dei medici che lo assistevano e successivamente delle ambulanze non è servito a salvare Diego.

Maradona e Papa Francesco

Maradona, Messi e Papa Francesco. I tifosi dell'Argentina negli ultimi due Mondiali e nelle ultime tre Coppe America hanno mescolato sacro e profano. Ma quegli striscioni, uno in particolare, sono diventati storici, e fanno capire quanto Maradona e Messi siano importanti per l'Argentina che paragona i miti del calcio a chi è stato eletto come Pontefice, ed è al soglio di Pietro. Diego non appena Papa Bergoglio venne eletto chiese di incontrarlo, dopo un po' di tempo l'incontro ci fu. Era l'aprile del 2015 in occasione di una iniziativa promossa dal Papa. Al termine di quella chiacchierata disse:

Vorrei davvero ringraziare Francesco per tutto l'affetto che mi dà. Oggi credo che tutti noi riconosciamo che è un fenomeno, che farà qualcosa per i ragazzi e che abbiamo un Papa fantastico. Abbiamo parlato di molte cose, dell'impegno affinché i giocatori si uniscano e facciano qualcosa per i bambini che non mangiano in molte parti del mondo.Oggi posso dire di essere sostenitore di Francesco. Il primo sostenitore di Francesco sono io.

Il Santo Padre mi tratta come un fratello e tratta tutti nella stessa maniera. Lui tratta tutti allo stesso modo: bacia tutti, abbraccia tutti. Lui ha poco tempo a disposizione, lavora tantissimo ma trova sempre il tempo per tutti.