Ci pensa Nzola. Lo Spezia si gode il buon momento del suo attaccante e la seconda vittoria consecutiva in campionato. La squadra di Vincenzo Italiano, dopo aver vinto in casa del Napoli il giorno dell'Epifania, ha battuto per 2-1 la Sampdoria nel Monday Night del 17° turno e ha vinto la prima partita in casa della sua storia in Serie A. Dopo le vittorie a Udine, Benevento e allo stadio Maradona, è arrivata la prima affermazione al Picco e a firmarla è stato M'Bala Nzola, che ha firmato la sua nona rete in campionato in 13 presenze.

Il centravanti classe 1996 nato a Troyes, secondo quanto riporta Opta, ha segnato il 39% delle reti dello Spezia in questo campionato e solo João Pedro, Cristiano Ronaldo (entrambi 43%) e Ciro Immobile (41%) hanno fatto più gol in percentuale per la loro squadra. L'attaccante bianconero è il punto di riferimento della manovra offensiva dello Spezia e Italiano lo ha riportato a casa dopo averlo perso in seguito alla finale play-off con il Frosinone di fine agosto.

Degli ultimi 14 gol della squadra di Italiano 9 li ha segnati l'ex Trapani: questo fa capire quanto incida a livello di finalizzazione e di apporto alla fase offensiva della sua squadra. Con 9 gol il numero 18 bianconero è il giocatore francese che ha segnato di più al primo girone d'andata in Serie A: al secondo posto di questa speciale classifica c'è Youri Djorkaeff a quota 8 gol.

L'attaccante dello Spezia qualche giorno fa ai ai microfoni del QS ha dichiarato si era espresso sulle sue speranze per il futuro: "Sarebbe bello in futuro indossare la maglia del Lione: è la mia squadra del cuore. Un'altra sfida che mi piacerebbe vivere sarebbe quella di giocare nel Chelsea, ma per ora sto vivendo il mio grande sogno con la maglia bianca dello Spezia ed è con questi colori che voglio arrivare il più in alto possibile". Al momento con lo Spezia, dopo aver conquistato la promozione in Serie A, sta facendo molto bene al primo anno di Serie A. Il resto si vedrà.