Giovedì sera si disputerà la seconda semifinale di Coppa Italia (seconda in ordine cronologico dopo Juve-Milan di mercoledì). Al San Paolo il Napoli ospiterà l'Inter, che all'andata ha subito un ko casalingo (1-0). Ci si chiede se la partita sarà a porte aperte o chiuse. Al momento non sembra che la semifinale sarà senza tifosi.

Le parole dell'assessore allo sport di Napoli

In un'intervista rilasciata a ‘Radio Kiss Kiss Napoli' l'assessore allo sport del Comune di Napoli Ciro Borriello ha parlato dell'ipotesi di disputare Napoli-Inter di Coppa Italia a porte chiuse. Per Borriello non dovrebbero esserci problemi legati al Coronavirus:

Noi non abbiamo sospeso nessuna attività. Voglio ricordare che il Comune di Napoli è stato il primo ente che ha previsto una sanificazione degli istituti scolastici e arriveremo anche agli impianti sportivi, ma questo non vuol dire chiuderli. Napoli-Inter è più una questione di ordine pubblico che di Coronavirus. Far disputare una gara a porte chiuse è una scelta molto complicata. Dal punto di vista del Comune non abbiamo avuto nessuna indicazione.

La semifinale di Coppa Italia Napoli-Inter

Al San Paolo, con le porte aperte, dovrebbe esserci il tutto esaurito. I partenopei hanno la possibilità di tornare a giocare una finale dopo sei anni, e sono fiduciosi avendo vinto 1-0 a San Siro nella gara di andata tre settimane fa. L'Inter è pronta alla rimonta e spera di bissare il successo ottenuto a Napoli nella prima partita del 2020, 3-1 con uno scatenato Lukaku. I nerazzurri non hanno giocato lo scorso weekend, rinviato al 9 marzo il match con la Juventus, Gattuso teme che l'Inter arrivi più riposata a questa sfida, che è senz'altro determinante per il Napoli che ha la possibilità di salvare la stagione. Mentre i nerazzurri, pur lontani dalla Lazio, lottano per lo scudetto e sono in corsa in Europa League.