12 Gennaio 2022
19:26

Muriel e Maehle a segno: l’Atalanta batte il Venezia e guadagna i quarti di Coppa Italia

I nerazzurri di Gasperini battono il Venezia 2-0 ottenendo il passaggio al turno successivo. In gol subito con Muriel, il raddoppio arriva al 90′ con l’esterno danese.
A cura di Alessio Pediglieri

Un gol di Muriel a inizio gara e uno di Maehle a fine match permettono all'Atalanta di passare ai quarti di finale di Coppa Italia: il Venezia di Zanetti ha il merito di rimanere in partita fino alla fine ma non riesce mai a diventare davvero pericoloso in area nerazzurra. Così, la Dea di Gasperini si guadagna la qualificazione al turno successivo dove attende la vincente di Napoli-Fiorentina.

L'Atalanta spinge subito sull'acceleratore schiacciando il Venezia nella propria metà campo. Ne nasce un match dai colori nerazzurri che giocano con l'intero organico in avanti, mentre i lagunari di Zanetti subiscono l'impatto e stentano a entrare in partite. Tanto che i padroni di casa passano in vantaggio dopo nemmeno un quarto d'ora: Hateboer imbecca Muriel in area veneta, controllo dribbling e tocco che beffa la difesa per l'1-0. Gioia congelata per una manciata di minuti, il tempo del VAR per controllare il momento dello stop tra petto e braccio: ma è tutto ok e l'Atalanta riparte dall'1-0.

Muriel si libera dalla difesa del Venezia e segna il gol dell’1–0 per l’Atalanta
Muriel si libera dalla difesa del Venezia e segna il gol dell’1–0 per l’Atalanta

Il Venezia prova la reazione, soprattutto di nervi più che tecnica ma l'Atalanta si gioca la carta dell'esperienza pur avendo in campo un giovane come Scalvini appena diciottenne: i nerazzurri gestiscono e appena possono ripartono sfruttando gli spazi maggiori dalla trequarti in su. La difesa della Dea però non subisce alcun pericolo nei primi 45 minuti con i lagunari mai realmente pericolosi in avanti: Okereke resta fuori dalla manovra e Kiyine e Johnsen deputati a fare raccordo non riescono a ridurre gli spazi.

Il primo tempo si conclude con la traversa scheggiata su colpo di testa di Koopmeiners che trova il tempo giusto ma non la mira perfetta per il raddoppio. La ripresa si infiamma subito: prima è Hateboer a sfiorare il 2-0 poi è Domen Crnigoj a trovare lo spazio vincente e segnare il pareggio. Tutto vano, per la posizione di fuorigioco ma i segnali sono di risveglio e quando Pessina al 56′ si inventa un bel tiro al volo he però si infrange sul palo, il Venezia resta in partita.

Il Venezia resta in partita fino alla fine
Il Venezia resta in partita fino alla fine

L'Atalanta fatica a chiudere, Lezzerini para tutto il parabile ai nerazzurri che faticano a mantenere ritmo e gestione del match mentre Musso pasticcia davanti a Henry, subentrato ad Okereke, salvandosi solamente in extremis. Nel finale l'Atalanta prova ad addormentare il match, il Venezia rompe gli schemi e prova a votarsi in attacco ma non riesce a cambiare il risultato: così arriva il raddoppio in contropiede di Maehle e per gli uomini di Zanetti la Coppa Italia finisce a Bergamo, a testa alta ma senza gloria.

Coppa Italia 7 agosto in TV: dove vedere Salernitana-Parma e Verona-Bari in diretta e live streaming
Coppa Italia 7 agosto in TV: dove vedere Salernitana-Parma e Verona-Bari in diretta e live streaming
Lapadula e Deulofeu sono due garanzie: Cagliari e Udinese avanti in Coppa Italia
Lapadula e Deulofeu sono due garanzie: Cagliari e Udinese avanti in Coppa Italia
Impresa esterna del Cittadella in Coppa Italia: Tounkara nei supplementari elimina il Lecce
Impresa esterna del Cittadella in Coppa Italia: Tounkara nei supplementari elimina il Lecce
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni