Tutto il mondo lotta contro il Coronavirus, in campo ci sono fortunatamente anche tanti volontari che aiutano in queste settimane chi ha più bisogno. E tra questi c'è José Mourinho che ha mostrato di avere un cuore d'oro. Alcuni media inglesi hanno riportato la notizia che l'allenatore portoghese ha aiutato una serie di persone anziane impossibilità a uscire di casa a causa del Coronavirus nella zona Nord di Londra. Mou ha portato loro beni di prima necessità. Sui social è sbucato un breve video in cui Mourinho fa professione di modestia: "Sto dando un piccolo aiuto a Age UK Enfield e Love Your Door Step Enfield".

Il gesto nobile di José Mourinho

Anche gli inglesi sono alle prese con il Coronavirus. Questa sera il Primo Ministro Boris Johnson ha annunciato il ‘lockdown', che è leggermente più morbido rispetto a quello degli altri grandi paesi europei. In Inghilterra si può uscire di casa per lavorare, fare sport, acquistare bene di prima necessità e per andare a trovare familiari. José Mourinho, che in terra d'Albione ha trascorso gran parte della sua carriera, a Londra, senza partite e senza allenamenti, ha cercato di dare un contributo. E l'ex di Inter e Real ha deciso di dedicare una giornata distribuendo beni di prima necessità a tante persone che sono costrette a rimanere in casa, di concerto con l'associazione, Age Uk, impegnata nell'assistenza agli anziani. Da più parti, anche quelli lo amano meno, non possono far altro che applaudire questo giusto di José Mourinho.

La Premier League aiuta chi ha bisogno

Storicamente i club del calcio inglese aiutano chi è in difficoltà, e in questo periodo si sono dati da fare un po' tutti: dall'Aston Villa, che la scorsa settimana ha donato oltre 1000 pasti, mentre Manchester United e Manchester City hanno dato 100.000 sterline al banco alimentare. Il Liverpool invece ha mandato gli steward di Anfield ad aiutare i supermercati della città.