31 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Messi trova sulla sua strada un avversario steso a terra e scatta la magia: dribbling fenomenale

Leo Messi nella prima partita stagionale dell’Inter Miami, contro il Real Salt Lake, si è reso protagonista di una giocata sensazionale.
A cura di Marco Beltrami
31 CONDIVISIONI
Immagine

Leo Messi non smette mai di stupire. L'attaccante argentino ha subito conquistato la scena con l'Inter Miami, nella prima partita della stagione. Non è riuscito a trovare la via del gol, l'ex di Barcellona e PSG, nel confronto vinto contro il Real Salt Lake ma si è contraddistinto per una giocata inconsueta e geniale.

Il campione del mondo infatti si è inventato un numero per un dribbling molto particolare su un avversario steso a terra. Tutto è iniziato con un tentativo di serpentina da parte di Messi, che dalla destra si è accentrato dopo aver superato un primo giocatore gialloblu. Nel portarsi in posizione centrale ecco che Leo ha trovato sulla sua strada un giocatore infortunato, e in posizione supina sul terreno di gioco.

L'arbitro, non trattandosi di un problema alla testa, ha fatto proseguire il gioco. Senza fare una piega Messi ha saltato anche lui con un delizioso tocco sotto. Uno scavetto d'autore, con la palla alzata quanto basta per proseguire nella sua azione chiusa con un tiro murato da un difensore. Solo allora il direttore di gara ha fermato tutto per permettere le cure al gialloblu, messo al tappeto probabilmente da una pallonata nelle parti basse. Una giocata davvero inusuale e che è ha conquistato la copertina degli highlights della sfida.

Complessivamente ottima la prestazione di Leo, che per la prima volta ha potuto giocare insieme a tutti gli altri ex blaugrana ovvero Alba, Busquets e soprattutto Luis Suarez. Suo l'assist per il primo gol del Miami, e tante buone giocate anche a sfiorare il gol.

Una minaccia costante per la difesa avversaria la stella argentina, che ha rischiato di timbrare il cartellino anche su calcio di punizione trovando però l'opposizione di un avversario messo ad arte sulla linea di porta dall'estremo difensore. Uno schema difensivo insolito, ma efficace per disinnescare Messi.

31 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views