69 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Mertens ha rifiutato un ingaggio ricchissimo dall’Arabia Saudita: si ritirerà a fine stagione

La decisione presa in estate è ormai definitiva: a Mertens era stato proposto un contratto da 10 milioni a stagione, ma ha deciso di appendere le scarpette al chiodo al termine del campionato.
A cura di Ada Cotugno
69 CONDIVISIONI
Immagine

Dries Mertens non cambia idea neanche davanti a un'offerta milionaria: l'ex giocatore del Napoli ha deciso di ritirarsi alla fine di questa stagione, chiudendo la sua esperienza nel mondo del calcio dopo aver indossato la maglia del Galatasaray e aver giocato la Champions League. La sua scelta sembra essere definitiva, tanto che avrebbe rifiutato una montagna di soldi provenienti dall'Arabia Saudita.

La Saudi Pro League avrebbe voluto accogliere anche lui a partire dalla prossima stagione e per tentarlo gli hanno messo sul piatto un ingaggio da 10 milioni di euro all'anno, come riportato dal portale Fotomac. Una montagna di soldi, specialmente per un calciatore alla fine della sua carriera. La proposta sembra essere a tutti gli effetti il contratto della vita, ma Mertens ha deciso di declinare gentilmente e andare avanti per la sua strada: neanche uno stipendio così ricco gli ha fatto cambiare idea e ormai è focalizzato soltanto sul portare a termine questa stagione per poi appendere le scarpette al chiodo.

Immagine

Il belga lo aveva annunciato qualche mese fa, durante l'estate, lamentando diverse difficoltà fisiche insorte nell'ultimo periodo. Per questo a 36 anni Mertens è sempre più propenso al ritiro al termine della stagione: "Può sembrare strano, ma ho davvero voglia di lasciare il calcio. Ovviamente non sai mai cosa succederà dopo e mi piace ancora molto giocare a calcio. Quest'anno compirò 37 anni. Nella mia testa ne ho 25, ma il mio corpo dice il contrario".

I tifosi quindi non avranno grandi speranze di vederlo ancora in campo il prossimo anno, visto che la scelta sembra essere definitiva: "Alla mia età normalmente metti fine alla tua carriera. Diventi più lento e fisicamente non è più sempre possibile. Prima entravo in campo e non avevo bisogno di riscaldarmi".

69 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views