92 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Lineker svela la disgustosa abitudine di Gascoigne quando erano nella vasca comune: “Uscivamo tutti”

Gary Lineker ha rivelato cosa faceva Paul Gascoigne nella vasca da bagno comune che allora esisteva negli spogliatoi: “Ogni tanto ne lasciava andare uno”.
A cura di Paolo Fiorenza
92 CONDIVISIONI
Immagine

Nudo e crudo: Gary Lineker ha rivelato che Paul Gascoigne a volte defecava nelle vasche da bagno comuni della squadra dopo le partite. I due campioni – che hanno sette anni di differenza, ‘Gazza' è maggiore di età – hanno condiviso campo e spogliatoio sia al Tottenham che nell'Inghilterra, con l'apice raggiunto ai Mondiali di Italia '90, quando la squadra allenata da Bobby Robson si classificò quarta, battuta nella ‘finalina' di Bari dall'Italia delle notti magiche di Baggio e Schillaci.

Lineker e Gascoigne ai bei tempi con la maglia del Tottenham
Lineker e Gascoigne ai bei tempi con la maglia del Tottenham

A quell'epoca i calciatori erano soliti ripulirsi e ritemprarsi dopo la partita entrando in una grande vasca comune negli spogliatoi e lì Gascoigne, ben noto per la sua voglia irrefrenabile di fare scherzi anche molto volgari, era stimolato a dare il peggio di sé. Qualcosa di davvero disgustoso che Lineker ha recentemente raccontato ad un podcast: "Gazza ogni tanto ne lasciava andare uno nella grande vasca da bagno comune".

"Non esiste più, ma una volta era così nello sport. Alla fine della partita si era ricoperti di fango e quant'altro, e ci si tuffava tutti insieme in una vasca. Quanto era grande? Le dimensioni erano variabili. Direi che di solito quella comune era come una grande vasca idromassaggio – ha continuato l'ex attaccante di Barcellona e Tottenham, che poi ha svelato ridendo cosa faceva Gascoigne in quelle circostanze – Ebbene sì, è successo in un paio di occasioni, lo faceva per ridere. Non avete mai visto i bagni evacuati così velocemente".

Paul Gascoigne oggi: compirà 57 anni a maggio
Paul Gascoigne oggi: compirà 57 anni a maggio

Lineker ha cercato di far capire a chi non lo ricorda come fosse all'epoca il calciatore che in Italia ha giocato per tre anni nella Lazio: "Gazza ha sempre avuto difficoltà a sapere dov'era la linea. In altre occasioni era davvero molto divertente. Non gli è mai mancata la sicurezza necessaria per fare uno scherzo". Purtroppo quella deriva sarebbe stata l'inizio del precipitare di Gascoigne in un abisso che si sarebbe divorato la sua vita. L'ultimo racconto su di lui, fatto lo scorso gennaio da qualcuno che lo aveva salvato da una rapina, è davvero triste: "Quando l'ho visto mi si è spezzato il cuore. Era fisicamente e mentalmente malconcio. Davanti a me c'era un uomo che riusciva a malapena a mettere insieme una frase".

92 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views