Lewandowski è sinonimo di gol. L'attaccante polacco h firmato una tripletta contro lo Stoccarda in soli 20 minuti, dopo che il Bayern Monaco è rimasto in inferiorità numerica a causa dell'espulsione di Alphonso Davies. Il numero 9 del club campione del mondo e d'Europa ha firmato l'hat-trick perfetto, segnando col destro, col sinistro e di testa. Per il centravanti del Bayern continua il periodo d'oro e anche in questa stagione ha superato i 40 gol: è il sesto anno consecutivo che la punta nata a Varsavia va oltre questa cifra.

Nell'annata calcistica in corso ha già firmato 42 gol, ne ha realizzati 35 in 25 partite in campionato, ed è il primo calciatore europeo che quest'anno ha superato i 40: ora il classe 1988 si trova a solo cinque gol dal record storico di Gerd Müller di 40 marcature in una sola stagione di Bundesliga  del 1971-1972. La sua migliore stagione in Bundesliga è stata la scorsa, con 34 goal in 31 partite ma quest'anno Lewa sembra inarrestabile.

I bavaresi hanno dimostrato anche oggi la loro forza, non pensando nemmeno per un attimo all'inferiorità numerica dovuta all'espulsione di Davies al 12′ e rifilando un sonoro 4-0 rifilato al malcapitato Stoccarda nel 26° turno di Bundesliga. Nel giro di cinque minuti la squadra di Flick ha battuto per tre volte il portiere ospite Kobel, con due gol di Lewandowski e uno di Gnabry tra il 18′ e il 23′, e al 39′ è arrivato anche il poker ancora firmato dal bomber polacco: tre gol in 21 minuti.

La sua tripletta che stacca Erling Haaland nella classifica marcatori e gli permette di viaggia alla straordinaria media di un centro ogni 70 minuti. Quest'anno sembra difficile togliergli la Scarpa d’Oro, dopo che lo scorso anno era stato Immobile a soffiargliela per soli 2 gol: Lewa sembra essere sempre più determinato a prendersi tutto ciò che gli spetta e continua a fare ciò che gli riesce meglio: goal. In tanti lo hanno ribattezzato "LewanGOALski" e forse non è così sbagliato come nomignolo. Un giocatore pazzesco.