"Per tutte le persone che combattono ogni giorno la pandemia. Questa Copa è vostra". La Real Sociedad ha dedicato la vittoria nella Copa del Rey 2020 ai medici e a tutti gli operatori che lottano in prima linea da un anno contro il Covid-19. Una grande rappresentanza del club basco con il presidente Jokin Aperribay, allenatore Imanol Alguacil e le quattro capitani della squadra al timone sono stati questa mattina all'Hospital Donostia di San Sebastián per dedicare loro il trionfo di sabato a Siviglia contro l'Athletic Club.

La Real Sociedad ha organizzato questo evento nei minimi particolari e con il minor numero di persone possibili, di modo che gli operatori dell'ospedale fossero quelli che godessero di più del momento. La presenza del presidente, di Alguacil insieme ad una parte del suo staff tecnico e di Asier Illarramendi, Mikel Oyarzabal, Joseba Zaldua, Aritz Elustondo e Mikel Merino, ha fatto dimenticare per un momento il lavoro a tutti gli operatori

Illarramendi e Oyarzabal hanno dato indicazioni a due infermieri dell'ospedale Donostia su come alzare il trofeo e dopo un brevissimo periodo di formazione i due l' hanno innalzato al cielo di San Sebastián tra l'entusiasmo di tutti i presenti, con altri operatori sanitari e pazienti che si sono affacciati dalle finestre. Proprio Illarramendi ha rivolto parole importanti nei confronti di tutti gli operatori sanitari: "Vogliamo ringraziare tutti quelli che stanno combattendo in prima fila contro la pandemia. È stato un anno difficile per tutti loro, sono i grandi protagonisti nella lotta alla pandemia".

Parole importanti anche da parte del presidente Jokin Aperribay: "È un'idea a cui pensavamo da tempo. All'inizio della pandemia, sentivamo che, se avessimo vinto la Copa, saremmo venuti per dedicare il trofeo agli operatori sanitari, che sono i veri eroi di quest'anno. Vogliamo ringraziarli per tutto quello che hanno fatto per tutti noi già in questo lungo anno, che speriamo finisca presto".

Ci sono gesti che valgono più di mille parole.