La favola infinita di Gianluigi Buffon inizia in un giorno d'inverno di oltre 25 anni fa . Era il 19 novembre 1995 quando un giovanissimo ragazzino dalle grandi speranze debuttava da professionista con il Parma, in porta. Oltre 25 anni dopo, il portiere bianconero che ha già superato Paolo Maldini e fatto registrare il record assoluto di presenze in Serie A, infrangendo record su record, si appresta a rivestire la maglia di titolare con la Juventus, per difenderne la porta in Coppa Italia, questa sera contro la SPAL. Il giorno prima di tagliare il traguardo delle 43 primavere e mettersi ad un tavolo per discutere di un nuovo, clamoroso, rinnovo.

Questa sera, per i quarti di finale di Coppa Italia c'è Juventus-SPAL, con inizio alle 20.45 alla Allianz Arena di Torino. In campo, i bianconeri di Pirlo che hanno un'occasione importante per strappare un pass nella semifinale dove ad aspettare la vincente del match c'è già l'Inter di Conte, reduce dal faticoso ma corroborante successo nel derby di Milano contro il Milan. Sarà anche l'occasione per Gigi Buffon di festeggiare l'ennesimo compleanno trascorso con indosso la maglia della Juventus. Per Pirlo, infatti, sarà lui il titolare tra i pali bianconeri per conquistare le semifinali di Coppa Italia contro i ferraresi.

Gigi Buffon si posizionerà in campo, così come lo è stato al suo debutto assoluto oltre 25 anni fa e come sarà a 43 anni compiuti,  da giovedì in avanti perché la stagione è ancora lunga e tante sono le partite da giocare. Buffon ha dimostrato di essere ancora una sicurezza: in questa sola stagione ha già vestito la maglia bianconera in 6 occasioni, tra campionato e Coppe e questa sera lo farà per la settima volta.

Il futuro però, non è oggi perché per Buffon la voglia di continuare a sentirsi utile per la causa Juventus è ancora intatta: dai giorni in cui si parlava di un suo prossimo ritiro, la scelta di salutare tutti e trasferirsi a Parigi, il mesto ritorno che appariva quasi come un ultimo commiato, è trascorso tanto tempo. E oggi, si è ritornati addirittura a parlare di un nuovo, clamoroso, rinnovo con club e portiere che discutono di un contratto con scadenza a giugno 2022, quando gli anni saranno quasi 45.