Josè Mourinho è stato ufficialmente esonerato dal Tottenham. Il tecnico portoghese, che nell'ultimo turno di campionato aveva pareggiato 2-2 contro l'Everton di Ancelotti, ha pagato cara l'attuale posizione in classifica. Gli Spurs attualmente sono al 7° posto in Premier League a quota 50 punti e a -5 dalla quarta posizione Champions. José Mourinho percepiva un ingaggio da 17,5 milioni di euro all'anno. L'ex tecnico dell'Inter è il secondo allenatore più pagato del mondo dopo Guardiola.

Già nelle ultime settimane si era parlato tanto di un suo possibile addio agli Spurs, ma solo a fine stagione. E invece i risultanti altalenanti dei londinesi sarebbero stati decisi per portare la società a prendere una decisione definitiva già a questo punto della stagione. I primi rumors di una rottura tra Mou e il Tottenham c'erano stati già quando Kane e compagni erano stati eliminati dalle coppe europee. Soprattutto dopo la batosta subita agli ottavi di finale di Europa League contro la Dinamo Zagabria. Al posto dello Special One, sulla panchina degli Spurs ci sarà Ryan Mason.

Il rendimento di Mourinho al Tottenham

La sua avventura sulla panchina del Tottenham inizia il 20 novembre 2019 quando viene annunciato come nuovo allenatore degli Spurs al posto dell'esonerato Mauricio Pochettino (poi diventato tecnico del PSG). Lo Special One prende la squadra londinese in una situazione di classifica difficile. In quel momento il Tottenham era quattordicesimo in Premier con 14 punti e distante 11 punti dal quarto posto. I primi risultati iniziano a far sorridere un ambiente che era stato entusiasta dell'arrivo dell'ex allenatore del Chelsea.

Tuttavia Mourinho esce prima dall'FA Cup per mano del Norwiche poi anche dalla Champions, agli ottavi contro il sorprendente Lipsia. Anche a causa dei molti infortuni che hanno complicato un po' i piani del tecnico portoghese, come ad esempio quello di Harry Kane, il Tottenham riesce ad arrivare solo sesto in Premier League a 7 punti dal quarto posto Champions riuscendo però comunque a qualificarsi per l’Europa League.

Il comunicato ufficiale del Tottenham

Il Tottenham ha comunicato l'addio a Mourinho con un comunicato e con un tweet sui propri canali: "Il club oggi ha annunciato che Jose Mourinho e il suo staff tecnico Joao Sacramento, Nuno Santos, Carlos Lalin e Giovanni Cerra sono stati sollevati dai loro compiti". Il presidente degli Spurs, Daniel Levy, ha poi rilasciato una dichiarazione contenuta all'interno della nota ufficiale del club: "Jose e il suo staff tecnico sono stati con noi in alcuni dei nostri momenti più difficili come club. Jose è un vero professionista che ha mostrato un'enorme capacità di recupero durante la pandemia. A livello personale mi è piaciuto lavorare con lui e si rammarica che le cose non siano andate come avevamo previsto entrambi. Sarà sempre il benvenuto qui e vorremmo ringraziare lui e il suo staff tecnico per il loro contributo ". Oggi si terrà il primo allenamento con la prima squadra da parte di Ryan Mason.