Fabio Capello stronca Arturo Vidal e tutta l'Inter di Antonio Conte dopo la sconfitta per 2-0 rimediata in casa contro il Real Madrid di Zinedine Zidane che ne sancisce la quasi certa eliminazione dalla Champions League 2020/2021.Nel mirino dell'ex allenatore, tra le altre, di Milan, Roma e Juventus, è finita tutta la compagine nerazzurra rea, a suo dire, di avere avuto un approccio poco determinato per una gara così importante.

"Partita male, senza determinazione, ha giocato lento – ha detto infatti l'allenatore negli studi di Sky Sport al termine del match –. Soprattutto nella prima parte. Tre difensori contro un solo attaccante e sempre in inferiorità numerica a centrocampo. Contro questo Real Madrid, che non è il vero Real ma una squadra mediocre, l’Inter doveva e poteva rischiare qualcosa di più".

L'ormai ex allenatore ora opinionista di Sky ha poi preso di mira anche le prestazioni di due dei calciatori di maggior esperienza della formazione di Antonio Conte, vale a dire l'attaccante Romelu Lukaku e, soprattutto, il centrocampista Arturo Vidal che con il doppio giallo rimediato per proteste a lasciato la sua squadra, già sotto di un gol, in dieci uomini dal 33′ del primo tempo rendendo ancor più in salita la già difficile gara per la sua Inter: "Sono mancati anche i giocatori – ha difatti proseguito Fabio Capello nella sua disamina fatta nell'immediato post-partita-, Lukaku questa sera non si è visto. Le sciocchezze si pagano. Vidal ha commesso un errore – ha infine detto il classe '46 concludendo la sua analisi della partita tra Inter e Real Madrid -che non è ammissibile per un giocatore di quest’esperienza".