Un gol nel finale di Bakayoko regala al Napoli tre punti pesantissimi sul campo dell'Udinese. Alla Dacia Arena finisce 2-1 per gli azzurri, con il centrocampista francese che ha risollevato le sorti di una squadra protagonista di un'altra giornata complicata. In precedenza il botta e risposta firmato da Insigne e da Lasagna, abile ad approfittare di un clamoroso errore di Rrahmani. La formazione di Gattuso si risolleva dopo il ko interno contro lo Spezia e aggancia l'Atalanta al quarto posto, scavalcando momentaneamente la Juventus, impegnata in serata con il Sassuolo, in attesa del recupero proprio contro gli uomini di Pirlo. Nota stonata, l'infortunio di Manolas.

Napoli avanti con Insigne, Lasagna pareggia dopo l'errore di Rrahmani

Il Napoli sembrava aver messo il match sui binari giusti già dopo un quarto d'ora. Contatto Bonifazi-Lozano, che grazie all'intervento del Var e successivo on-field review viene sanzionato con il calcio di rigore: conclusione impeccabile di Insigne per il vantaggio azzurro. Lo 0-1 viene poi legittimato con due buone occasioni per Lozano e Petagna, che costringono agli straordinari l'ottimo Musso. In pochi minuti però cambia tutto con l'infortunio di Manolas prima, sostituito da Maksimovic, e la brutta figura di Rrahmani che regala il pareggio ai friulani. Retropassaggio pigro dell'ex Verona, alla prima da titolare in azzurro con Lasagna che anticipa Meret e insacca. Il gol sprona i friulani che nel finale di frazione sfiorano addirittura il sorpasso con Larsen che deve fare i conti con la risposta dell'estremo difensore argentino.

In avvio di secondo tempo Gattuso cambia, sostituendo un Rrhamani in difficoltà con Mario Rui e spostando Di Lorenzo al centro della difesa con Maksimovic. Partita divertente con occasioni da una parte e dall'altra: prima sono gli ospiti a sfiorare la rete con Zielinski (bravo Musso), Insigne e Maksimovic, e poi tocca ai padroni di casa con Stryger-Larsen, Lasagna e De Paul, con Meret ancora sugli scudi. Il Napoli concede molto alle ripartenza della formazione di Gotti, dimostrando una lacuna nella zona centrale del campo.

Bakayoko regala i tre punti al Napoli e mette ko l'Udinese

Ecco allora che Il mister azzurro getta nella mischia anche Elmas al posto di Fabian Ruiz, e Llorente per Petagna, con i bianconeri che dal canto loro puntano su Walace, Zeegelaar e Nestorovski per Walace, Stryger-Larsen e Lasagna, autori di una buona prova. Con il passare dei minuti i ritmi calano, con le due squadre che accusano anche la stanchezza per i tanti impegni ravvicinati, nel finale però ci pensa Bakayoko a decidere il match con un perentorio colpo di testa su cui Musso non può nulla.