525 CONDIVISIONI

Il Napoli rialza la testa e vince 3-1 a Verona: doppietta di Kvaratskhelia in versione extra lusso

Dopo due sconfitte di fila, il Napoli riparte vincendo 3-1 a Verona: doppietta di Kvaratskhelia dopo il gol del vantaggio di Politano. Di Lazovic la rete della bandiera per gli scaligeri.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Paolo Fiorenza
525 CONDIVISIONI
Immagine

Dopo due settimane difficili – seguite alle sconfitte con Real Madrid e Fiorentina – il Napoli spazza via le nubi, che si erano addensate soprattutto sulla testa di Rudi Garcia, e vince 3-1 a Verona. Assente l'infortunato Osimhen, è uno scatenato Kvaratskhelia a mettersi sulle spalle la squadra, ben spalleggiato dagli altri due componenti del tridente azzurro, Raspadori e Politano. Il georgiano mette a segno una doppietta e dà la perenne sensazione di poter fare a fettine la difesa scaligera.

Con i tre punti del Bentegodi, il Napoli si porta momentaneamente a quattro lunghezze dal Milan capolista, che sarà impegnato domani a San Siro contro la Juventus, mentre il Verona resta quintultimo, con soli 8 punti in 9 partite. Garcia recupera Rrahmani in difesa e lo affianca a Natan, mentre gli infortunati Osimhen e Anguissa sono rimpiazzati da Raspadori e Cajuste. A sinistra Mario Rui è preferito a Olivera. Baroni dal canto suo prova a cambiare qualcosa rispetto alla sconfitta di Frosinone: dentro dal 1′ Faraoni, Serdar, Hongla e Djuric.

I padroni di casa partono bene e Meret è subito chiamato un paio di volte all'intervento, poi il Napoli prende via via il controllo delle operazioni, andando pericolosamente al tiro con Raspadori (due volte) e Politano. Una superiorità nitida che si concretizza alla mezzora col vantaggio segnato da Politano, che di piatto sinistro appoggia in rete un cross morbido di Raspadori dalla sinistra. Gli azzurri sono sempre più padroni della situazione e mettono a segno il raddoppio in chiusura di frazione con Kvaratskhelia, che entra in area dalla sinistra e fa secco Montipò con una rasoiata sul primo palo.

La partita viene messa in ghiaccio dal Napoli dopo 10 minuti del secondo tempo: è ancora lo scatenato Kvaratskhelia a concludere alla perfezione un letale contropiede innescato da Politano. Il gol segnato poco dopo dal Verona con Lazovic – che approfitta nel cuore dell'area di una respinta maldestra di Di Lorenzo – sigilla il 3-1 finale, difeso poi da Meret con un paio di ottimi interventi. Garcia può respirare.

525 CONDIVISIONI
Magia di Kvaratskhelia, il Napoli ribalta il Verona e si lancia alla rincorsa della zona Champions
Magia di Kvaratskhelia, il Napoli ribalta il Verona e si lancia alla rincorsa della zona Champions
L'arbitro anonimo a Le Iene: "Nemmeno noi capiamo perché il Var a volte interviene e altre no"
L'arbitro anonimo a Le Iene: "Nemmeno noi capiamo perché il Var a volte interviene e altre no"
Partite Serie A in TV, il calendario della 24ª giornata: orari TV e dove vederle
Partite Serie A in TV, il calendario della 24ª giornata: orari TV e dove vederle
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni