22 Dicembre 2021
23:25

Il Napoli perde senza subire tiri in porta: il dato assurdo che racconta il momento no

Il Napoli ha perso contro lo Spezia la terza partita in casa. Non è un momento particolarmente fortunato per gli azzurri che non hanno subito un tiro in porta dagli avversari.
A cura di Marco Beltrami

Quella contro lo Spezia è una sconfitta che fa male al Napoli. L'autogol di Juan Jesus ha regalato agli azzurri la terza battuta d'arresto in casa per la squadra di Spalletti che si è rovinata probabilmente le festività natalizie, dopo il bel successo tra le mura del Milan. Gli azzurri che hanno dovuto fare i conti con tantissimi infortuni non sono riusciti soprattutto nella ripresa a rimettere il discorso in parità, contro i liguri che pur non trovando mai lo specchio della porta se non in eccezione della rete, hanno portato a casa 3 punti fondamentali per la lotta salvezza.

Un dato che fotografa alla perfezione il fatto che, come da copione, è stato il Napoli a fare la partita senza riuscire però a trovare il guizzo vincente. Una squadra di Serie A non perdeva una match senza subire un tiro nello specchio della propria porta almeno dal 2004/2005. La deviazione beffarda di Juan Jesus conferma che non è un momento positivo per gli azzurri, almeno al Diego Armando Maradona. 65.1% di possesso palla, 26 tiri (di cui 7 in porta) contro gli 8 dello Spezia, eppure il risultato è stato assai negativo per la formazione di Spalletti. D'altronde già contro l'Empoli la sconfitta era arrivata di misura e di fatto per un rimpallo.

Solo 2 le vittorie per il Napoli nelle ultime 8 in Serie A a conferma di un cambio di passo, purtroppo per gli azzurri in negativo, rispetto all'eccezionale partenza. Un'attenuante può essere sicuramente quella degli infortuni, con Spalletti che anche oggi ha dovuto fare a meno di Fabian Ruiz, Insigne, Osimhen e Koulibaly. E soprattutto l'assenza del gigante senegalese si è fatta sentire e non poco, con Juan Jesus che non è riuscito a garantire la stessa sicurezza, protagonista in negativo in occasione dell'autogol. Appuntamento nel 2022 per un Napoli che ripartirà dalla trasferta in casa della Juventus. La speranza è quella di svuotare l'infermeria, anche se c'è già la certezza del forfait di Mario Rui, squalificato.

La
La "no fly zone" sul ritiro del Napoli a Dimaro: vuol proteggersi dai droni spia
Clamoroso addio alla Formula 1, salta uno dei circuiti storici: non c'è spazio nel calendario 2023
Clamoroso addio alla Formula 1, salta uno dei circuiti storici: non c'è spazio nel calendario 2023
La Roma tratta Mertens dopo lo stallo sul rinnovo col Napoli: Tiago Pinto mette in atto il piano
La Roma tratta Mertens dopo lo stallo sul rinnovo col Napoli: Tiago Pinto mette in atto il piano
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni