43 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Il gesto di James Rodriguez fa infuriare i tifosi: fischi e insulti, gli tirano di tutto

James Rodriguez nell’occhio del ciclone per la reazione nei confronti dei sostenitori Cafeteros. La sconfitta in casa contro il Perù ha compromesso la qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022.
A cura di Maurizio De Santis
43 CONDIVISIONI
James Rodriguez abbandona il campo tra i fischi e gli insulti. La sua reazione accende gli animi dei tifosi colombiani.
James Rodriguez abbandona il campo tra i fischi e gli insulti. La sua reazione accende gli animi dei tifosi colombiani.

James Rodriguez rischia di tornare in Qatar solo da tesserato dell'Al Rayyan, il club di Doha che lo ha ingaggiato e lo ha voluto in patria anche in previsione dei Mondiali che si disputeranno tra novembre e dicembre prossimi. La sconfitta della Colombia nella partita di qualificazione delle sudamericane mette nei guai i Cafeteros che, al momento, sono virtualmente fuori dai primi quattro posti che garantiscono l'accesso alla Coppa del Mondo. Il ko rimediato in casa contro il Perù (0-1) è stato una disfatta.

A tre match dal termine delle sfide di qualificazione la situazione è compromessa: Argentina (il 1° febbraio, e già qualificata), Bolivia e Venezuela le prossime avversarie. Vincere non basta, servirà sperare anche nelle sfortune dello stesso Perù (attualmente quarto) e dell'Uruguay (quinta a 19 punti, +2 rispetto alla Colombia). La reazione dei tifosi è stata durissima: i calciatori sono usciti dal campo accompagnati da una bordata di fischi. La contestazione è stata molto forte: dopo aver iniziato il girone con risultati incoraggianti, con 4 pareggi e 2 sconfitte è scivolata addirittura in sesta posizione.

Gli steward proteggono James Rodriguez dal lancio di oggetti da arte dei tifosi dei Cafeteros
Gli steward proteggono James Rodriguez dal lancio di oggetti da arte dei tifosi dei Cafeteros

Tra i giocatori più beccati dal pubblico c'è James Rodriguez. Se poche settimane fa era stato esaltato anche in patria per la manovra di soccorso che aveva salvato la vita a un avversario durante il match del campionato qatariota dopo la sconfitta con il Perù gli hanno urlato di tutto. Fischi, insulti e lancio di oggetti: l'escalation delle proteste e della rabbia è stata caratterizzata da un gesto commesso dall'ex calciatore di Real Madrid, Bayern Monaco ed Everton mentre usciva dal rettangolo verde. I compagni di squadra, a capo chino, a guadagnano in fretta il tunnel che conduce allo spogliatoio. Lui no, rallenta il passo e ha una reazione che accende ancora di più gli animi.

Basta dare un'occhiata ai video che hanno fatto il giro del web per capire cosa è successo, che quella mimica abbia avuto l'effetto della benzina gettata sul fuoco. James Rodriguez si volta verso il settore di Curva, porta la mano verso la bocca e il naso e poi la alza a mo' di ammonimento, rimprovero. Un'espressione molto chiara, scandita anche da qualche parola fuori luogo considerata la situazione: tacete, non meritiamo un atteggiamento del genere. L'effetto è stato deflagrante: appena arrivato nei pressi del tunnel, è stato protetto dagli steward che gli hanno fatto da scudo. Addosso gli stavano lanciando di tutto. Ma lui continuava a urlare.

43 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views