4 Aprile 2022
18:59

Il Friburgo fa ricorso contro il Bayern per aver giocato in 12: ma il regolamento è assurdo

Il Friburgo ha provveduto a presentare ricorso contro il Bayern Monaco per avere giocato in 12 per soli 16 secondi. Il club però è contrario al regolamento della Bundesliga che mette in imbarazzo lo stesso Friburgo.
A cura di Fabrizio Rinelli

Il Bayern Monaco ora è davvero nei guai. Nell'ultimo turno di Bundesliga i bavaresi hanno giocato e vinto in maniera netta con il punteggio di 4-1 in casa del Friburgo. Una partita che sulla carta non è mai sta messa in discussione se non per un curioso episodio che adesso rischia di risultare decisivo per ribaltare il risultato finale della partita. Ma riavvolgiamo il nastro. Il Bayern, sul punteggio di 1-3 decide di sostituire Tolisso e Coman per Sule e Sabitzer. Tolisso esce dal rettangolo verde mentre Coman resta in campo poiché il tabellone luminoso non indica il suo attuale numero di maglia, ovvero l'11, ma il 29, che era quello che il francese aveva invece nella passata stagione. A quel punto però è entrato anche Sule che fa inevitabilmente giocare i bavaresi per 16 secondi in 12 giocatori. Uno dei giocatori del Friburgo si accorge di questo dettaglio e lo fa presente all'arbitro che ferma immediatamente il gioco.

Seguiranno 6 minuti di gioco fermo e ben 8 di recupero prima che i padroni di casa, al triplice fischio, iniziassero a pensare a un ricorso. Prontamente presentato nella giornata di oggi dal club tedesco sul proprio sito ufficiale. L'atto formale necessario per far scattare un procedimento contro il Bayern Monaco. Il regolamento della Bundesliga parla chiaro: "Se un calciatore gioca una partita o una parte di essa senza esserne abilitato – recita infatti il paragrafo 4 dell'articolo 17 -, la squadra che lo ha utilizzato deve essere sanzionata con un 2-0 a tavolino, a meno che la partita non termini prima che l'arbitro si accorga dell'inidoneità del calciatore".

Un concetto chiaro all'interno del regolamento che però per essere applicato, nonostante sia oggettiva la violazione del Bayern, le norme prevedono che sia necessario il ricorso della società avversaria per prendere provvedimenti. Un qualcosa che ha messo in imbarazzo il Friburgo che all'interno del comunicato ha specificato proprio questo. Il Friburgo, che ha perso 4-1, avrebbe giustamente evitato volentieri il ruolo di chi punta il dito. Per questo motivo il Friburgo ha chiesto anche che la normativa venga rivista. Il destino del Bayern era dunque appeso al comportamento del Friburgo che a questo punto ha dato inevitabilmente il via all'indagine della Federcalcio tedesca sull'episodio.

Il Friburgo ha perso la partita 4-1 ma ha dovuto quindi presentare un ricorso necessario per dare il via all'indagine. L'errore del Bayern però era sotto gli occhi di tutti, la violazione del regolamento era palese. Per questo il Friburgo non si spiega perché a dare il via alla procedura che potrebbe portare alla partita persa dei bavaresi debba essere proprio il club: "Riteniamo pertanto inappropriato questo regolamento procedurale nella sua costruzione complessiva – scrive il Friburgo all'interno della nota pubblicata sul proprio sito – In definitiva, grava sul club completamente estraneo, in questo caso noi, la responsabilità di elaborare un'evidente violazione delle regole". Il rischio che il Bayern Monaco possa avere persa la partita, ora, stando al paragrafo 4 dell'articolo 17 del regolamento della Bundesliga, è sempre più concreto.

Il peggior incubo di Neuer diventa realtà, è lui la nota stonata nell'apoteosi del nuovo Bayern
Il peggior incubo di Neuer diventa realtà, è lui la nota stonata nell'apoteosi del nuovo Bayern
Il Bayern è già straripante: il debutto in Bundesliga con l'Eintracht è uno show di gol e spettacolo
Il Bayern è già straripante: il debutto in Bundesliga con l'Eintracht è uno show di gol e spettacolo
Eintracht castigato dai suoi stessi tifosi, l'ingenuità è colossale: Kimmich furbissimo, ringrazia
Eintracht castigato dai suoi stessi tifosi, l'ingenuità è colossale: Kimmich furbissimo, ringrazia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni