Hachim Mastour nel match del Girone B della Serie C tra Sanbenedettese e Carpi ha segnato la sua prima rete da professionista. Nel 2015 il classe '98 nato a Reggio Emilia era considerato uno dei calciatori più promettenti, un possibile craque, uno di quei talenti che avrebbero dovuto prendersi la scena internazionale negli anni a venire e invece la carriera dell'italo-marocchino cresciuto nel Milan non ha rispettato per nulla le aspettative.

Dal Malaga in Spagna allo Zwolle in Olanda, dal Lamia in Grecia alla Reggina in Serie C e in questa prima parte di Serie B, l'ex enfant prodige del settore giovanile rossonero ha collezionato un fallimento dopo l'altro, facendosi notare più fuori del terreno di gioco che per quanto fatto in campo. Lo scorso 14 gennaio non trovando spazio neanche nella squadra calabrese, Mastour era passato al Carpi in Serie C per tentare di rilanciare per l'ennesima volta la propria carriera calcistica. E oggi, a 22 anni e mezzo, è arrivata la prima vera soddisfazione personale in campo con la prima rete da professionista.

Di certo nessuno nel 2015 si sarebbe aspettato che per vedere il suo primo gol tra i grandi si sarebbe dovuto attendere il 2021 e soprattutto che ciò avvenisse in Serie C nello stadio di San Benedetto del Tronto. Ma così è stato: al 10′ del primo tempo del match tra Sanbenedettese e Carpi infatti Mastour ha siglato il vantaggio degli ospiti  finalizzando al meglio una rapida ripartenza degli emiliani e il pregevole assist di tacco di un compagno. Purtroppo per lui e per la sua nuova squadra la rete è servita a poco dato che a vincere la gara in rimonta sono stati poi i padroni di casa con un netto 5-1.