La prima vittoria stagionale in Serie A della Sampdoria arriva a Firenze grazie ad una prodezza di Verre nei minuti finali. La squadra di Claudio Ranieri è riuscita a imporsi al Franchi per 2-1 e ha riscattato le sconfitte contro Juventus e Benevento nelle prime due gare. La Viola di Beppe Iachini non è parsa brillante come nella trasferta di Milano di 7 giorni fa e ha pagato l'assenza di Franck Ribery.

Buona partenza per la Viola, che è andata vicina al gol con Kouamé, che ha sciupato una grande occasione da pochi passi, e con Biraghi, che ha cercato il vantaggio con una punizione dai 25 metri. Il Doria è uscito pian piano e si è fatto vedere dalle parti della porta di Dragowski con sempre più frequenza. Al 42′ Ceccherini ha commesso fallo in area di rigore su Fabio Quagliarella, che si presentato dal dischetto e ha freddato Dragowski: grazie a questa rete (86) l'attaccante di Castellammare di Stabia ha superato Gianluca Vialli (85) nella classifica dei bomber della Samp.

Nella ripresa la Samp è andata vicina al raddoppio diverse volte, da segnalare il palo colpito da Candreva, ma è stata la Fiorentina a trovare il gol dopo ripetuti tentativi: Dusan Vlahovic ha intercettato un tiro di Milenkovic e da centro area ha battuto Audero riportando il match in equilibrio. Annullato un gol a Throsby per un tocco precedente col braccio di Tonelli.

All'82' la squadra di Ranieri ha trovato il gol della vittoria con un bellissimo pallonetto di Valerio Verre, che era entrato poco prima al posto di Candreva. Il centrocampista scuola Roma ha addomesticato un lancio di Audero e ha beffato in uscita Dragowski con un tocco sotto delizioso. Le speranze di pareggio della Fiorentina si infrangono sul palo colpito da Federico Chiesa al 95′.

Il tabellino di Fiorentina-Sampdoria

RETI: 42′ Quagliarella, 71′ Vlahovic, 83′ Verre.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Chiesa, Bonaventura, Amrabat (86′ Saponara), Castrovilli (82′ Duncan), Biraghi; Kouame (58′ Cutrone), Vlahovic. A disposizione: Brancolini, Terracciano, Igor, Dalle Mura, Dutu, Venuti, Montiel, Lirola.Allenatore: Iachini.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello (84′ Regini); Candreva (68′ Verre), Thorsby, Ekdal (84′ Palumbo), Damsgaard; Ramirez (68′ Askildsen), Quagliarella. A disposizione: Avogadri, Ravaglia, Rocha, Ferrari, Leris, Bonazzoli, La Gumina, Gabbiadini. Allenatore: Ranieri.

ARBITRO: Piero Giacomelli.